Commenta

Si rafforza la presenza del
Politecnico: convenzione per
laurea in ingegneria musicale

Il Comune sigla una convenzione per sostenere l’ampliamento delle attività didattiche del Polo cremonese del Politecnico di Milano e in particolare il nuovo corso di Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering, che dal prossimo anno accademico si svolgerà proprio nella sede di via Sesto. Un momento importante per la presenza universitaria in città, da sempre, e non solo per il Politecnico, dipendente anche dalla volontà degli enti locali di sostenere con azioni concrete le attività degli atenei. I dettagli della convenzione saranno illustrati in commissione Lavoro la prossima settimana.

Questo è il primo corso di laurea del genere in Italia ed è uno dei corsi più completi sulle tecnologie musicali e l’acustica musicale del mondo. Sarà suddiviso in due percorsi, uno in Music Engineering ed uno in Acoustic Engineering, con 120 crediti interamente dedicati alla musica, all’audio e all’acustica.

Dunque si accentua la vocazione di Cremona come centro di studio del suono e della musica nei suoi vari aspetti, considerata la presenza dei laboratori dello stesso Politecnico (Laboratorio di Acustica Musicale) e dell’università di Pavia (Laboratorio Arvedi di Diagnostica Non Invasiva) presso il Museo del Violino, e la facoltà di Musicologia di Pavia che ha pure avviato da poco un corso magistrale, quello in restauro di strumenti antichi.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti