11 Commenti

'Apre nuova pedicure in
galleria', il post di Pellegrini
fa scattare intervento vigili

Parte tutto da un post in Facebook di Ermanno Pellegrini sul gruppo Amici della Galleria e da una segnalazione del negozio di abbigliamento Diba, il blitz che la Polizia Locale ha fatto sotto la Galleria 25 aprile nel pomeriggio di venerdì 23 marzo. La struttura coperta cremonese risulta da tempo meta prediletta dal suk degli abusivi, sotto gli occhi dei commercianti e dei passanti. Fisso è l’ambulante che prima sostava in via Solferino, mentre poi, soprattutto la domenica, la Galleria si riempie di altri venditori. Oggi c’è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: Ermanno Pellegrini ha postato la foto di un venditore che si taglia le unghie, scrivendo “Apre una pedicure in Galleria. Ci sarebbe da ridere se non fosse l’ultima di una lunga serie. Stiamo toccando il fondo. Oppure lo è già…. “. Sono state molte le sollecitazioni da parte dei commercianti in questi mesi in Comune affinchè venga posto rimedio al triste destino di questa zona centrale della città. Ma soprattutto, i commercianti fanno notare la mancata applicazione, tanto voluta dall’amministrazione, del regolamento del decoro urbano, un regolamento rivisto di recente, che riguarda tutte le misure per la tutela dell’immagine della città.  E i commenti in rete non si fanno attendere. Riguardano proprio il regolamento voluto dall’amministrazione che paradossalmente non viene poi messo in pratica. s.galli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Prima si vende abusivamente(problema noto e mai risolto) poi cesso a cielo aperto(problema noto e mai risolto) ora centro estetico(nuovo problema che non verrà risolto). Domani cosa faranno? Lo vogliamo capire che questa non è integrazione!!! Galimberti e giunta svegliaaaa… invece di pranzare a San Michele andate a pranzare in galleria così vedrete dal vivo cosa avete combinato in questi anni

  • MENCIA

    la galleria quando ero uno studente era un luogo si puo’ dire sacro era l’emblema di Cremona dove tutti i giovani si trovavano e guai a passare sopra al sombolo di Cremona che e’ proprio al centro dell galleria e questo gesto ero un sombolo di rispetto verso la nostra citta’.
    Ed ora ci si taglia le unghie una cosa che non si fa neanche in un stalla , come siamo ridotti male

    • Mirko

      Concordo in tutto quello che hai detto

  • MENCIA

    simbolo

  • fulvio rozzi

    sgradevole, irrispettoso nei confronti della città e si resta allibiti !
    non si può dare per scontato l’abusivismo ……

  • Gianluca

    Doveva portare una bacinella d’acqua calda così si faceva un bel pediluvio e poi quando le unghie erano morbidine si tagliavano che era un piacere. Razzista.

  • Ronni

    Questa amministrazione ha messo contro cittadini e commercianti purtroppo riuscendoci per poter fregarsene dei problemi della città . Adesso basta il degrado avanza ovunque con grave danno oltre che morale anche per le tasche di noi normali cittadini ai quali ogni saracinesca abbassata costa moltissimo dovendo accollarci oneri e tasse al posto loro . Cremona ha bisogno di un centro decoroso in cui finalmente possano tornare ad aprire bei negozi che la nostra città merita , e che finché il centro resterà così non verranno mai …!!!! Ps la settimana scorsa alle 19 circa in corso Garibaldi angolo via goito un immigrato sotto la pioggia faceva i suoi bisogni sotto gli occhi esterrefatti dei presenti….già , ma il decoro le pavimentazioni e l’illuminazione non servono ….meglio la 500esima pista ciclabile….!!!

  • patrizia

    ah!!! ma allora la locale legge i commenti su Fb ….. da noi puliscono i culatelli per strada con tanto di spazzola…. attività artigianale …..e poi il buon oste non è nero!!!

    • Gianluca

      Stamane casualmente stazionavano due pattuglie della “locale” agli ingressi della galleria.

  • Sorcio Verde

    E’ il simbolo di come viene amministrata la città: incuria, degrado. negozi vuoti, sporcizia, migranti e clandestini ovunque (mantenuti con le nostre tasse) che chiedono oboli, vendono merce taroccata, spacciano rubano e delinquono. Grazie Galimberti!

  • Gino Testi

    Come al solito su questo portale di disinformazione, i prevedibili commenti di pancia di chi non conosce le normative e si aspetta dal sindaco, dalla polizia locale o dalle forze dell’ordine un’espulsione di massa degli ‘stranieri’ dal territorio a fronte di reati amministrativi come questo…
    D’altronde c’era gente che il giorno dopo le elezioni chiedeva ai servizi comunali il modulo per poter ottenere il reddito di cittadinanza!

    Dopo vent’anni di berlusconismo, con governi a guida Forza Italia e Lega, non solo non è cambiato nulla di sostanziale rispetto alla gestione del fenomeno migratorio, ma il 37% li ha votati ancora… Da ridere!