2 Commenti

Cellulari in carcere,
sequestrati dalla
Polizia Penitenziaria

Due cellulari rinvenuti in carcere e sequestrati dalla Polizia Penitenziaria durante un’ispezione. E’ accaduto nella giornata di giovedì presso la struttura di Ca’ del Ferro. “Un’operazione apprezzabile che ha scongiurato l’utilizzo illecito di questi strumenti non consentiti alla popolazione detenuta, atti alla comunicazione esterna in maniera fraudolenta” afferma Antonio Fellone, segretario nazionale del Sindacato Nazionale Autonomo di Polizia Penitenziaria (Sinappe).

“Ancora una volta, le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria cremonese ad assolvere il loro madato istituzionale con dovizia, professionalità e senso del dovere” continua Fellone. “Costantemente garantiscono la sicurezza, la disciplina e l’ordine all’interno della struttura carceraria, nonostante alcune precarietà riscontrate nella giornata di mercoledì durante una visita sui luoghi di lavoro da parte di questa Organizzazione Sindacale, soprattutto per quanto concerne la carenza di organico del ruolo Sottufficiali”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Vigilano talmente tanto(causa pochi agenti) che i detenuti usavano i cellulari….le comiche, solo in italia

  • mirko ansaldi

    facessero una legge per chiamare la famiglia due volte a settimana…non possiamo immedesimarsi in cose che la maggior parte delle persone non sanno minimamente cosa voglia dire.