Commenta

Scarico illecito in acqua, la
Provincia sanziona, Tamoil
si oppone in Tribunale

Continua nelle aule giudiziarie il braccio di ferro tra Tamoil e amministrazione provinciale che nel 2016 ha multato l’azienda petrolifera, ormai votata solo a deposito, per violazione del Codice dell’Ambiente in materia di scarichi in acque superficiali. La sanzione è stata comminata due anni or sono da parte della Polizia Provinciale, ma l’azienda aveva fatto ricorso. Il Tribunale di Cremona aveva però confermato l’ingiunzione di pagamento a suo tempo emessa – a quanto se ne sa, di poche migliaia di euro. Tamoil ha presentato ulteriore ricorso in appello, chiedendo la riforma della sentenza. L’udienza di comparizione delle parti è fissata per il prossimo 18 aprile a Brescia. A rappresentare gli interessi della Provincia sarà l’avvocato Raffaele Gagliardi.

© Riproduzione riservata
Commenti