3 Commenti

Accompagnato alla frontiera
cittadino rumeno
con precedenti di polizia

foto di repertorio

Accompagnato all’aeroporto e rimandato nel paese d’origine, un cittadino rumeno 27enne, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Si tratta del primo provvedimento amministrativo, e non giudiziario, a cui ha dato esecuzione la Questura di Cremona, dopo aver verificato anche attraverso l’ambasciata la non sussistenza di motivi per cui l’uomo potesse rimanere in Italia. La legge infatti prevede che in presenza di gravi reati, anche un cittadino comunitario possa essere espulso dal territorio nazionale, al pari di un extracomunitario. In particolare, il 27enne era già stato raggiunto nel 2013 da un ordine di allontanamento dall’Italia da parte del prefetto di Cremona.

L’individuazione di I.V.C. è avvenuta lo scorso 26 marzo quando gli agenti della Volante sono intervenuti in supporto di una pattuglia della Polizia Locale in via Nino Bixio, per il controllo di una vettura che risultava senza assicurazione. Alla guida c’era il rumeno che è stato poi condotto all’ufficio Immigrazione, dove sono emersi i suoi precedenti. E’ seguita la comunicazione al Tribunale di Brescia che già per la mattina successiva ha fissato l’udienza di convalida del provvedimento di accompagnamento alla frontiera. g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Finalmente si incomincia

  • Sorcio Verde

    Dopo cinque anni…non ho parole…

  • luciano1956

    Sarà già di ritorno , come sempre.