Commenta

Torna il Banco Elementare:
al via nuova raccolta
di materiale didattico

Entusiasmo, passione, bontà. Si può riassumere così la quinta edizione del ‘Banco Elementare’, concreta iniziativa del Gruppo Grafici di Confartigianato Cremona (presieduto da Alceste Bartoletti) pensato per la raccolta di materiale didattico da donare alle scuole cremonesi. Sabato 14 aprile, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15.30 alle 19, al CremonaPo sarà possibile acquistare una serie di prodotti quali quaderni, risme di carta, matite, pennarelli, pastelli, colla, biro, righelli, forbici da regalare alle scuole cremonesi che, in momenti di crisi economica e di pochi fondi ministeriali, ne faranno buon uso. “Con quelle di quest’anno – ha detto Bartoletti durante la conferenza di presentazione – saranno 21 le scuole che in questi anni sono state aiutate. E in questa edizione l’ormai definito ‘tesoretto’, andrà alle elementari Capra Plasio, Bianca Maria Visconti, Manzoni, Istituto Comprensivo 3 e, novità di questa edizione, al doposcuola di espressione diocesana di Casa di Nostra Signora”.

Durante la presentazione di ieri presso il Palazzo comunale, il vicesindaco Maura Ruggeri ha sottolineato la “lodevole iniziativa”: “E’ grande – ha detto Ruggeri – il significato simbolico che riveste perchè coniuga sia l’azione concreta di generosità sia la dimostrazione di vicinanza al mondo della scuola e verso i bambini, che sono il nostro futuro”.

Presenti anche alcuni dirigenti del Gruppo Grafici fra cui il Vice Palmiro Fanti che ha incoraggiato all’acquisto: “Basta poco per fare del bene, ma più saremo a donare e maggiore sarà l’aiuto che riusciremo a dare. Noi siamo imprenditori che fanno un semplice servizio verso la propria città, ma siamo anche cittadini: un gesto di cittadini per i cittadini”.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune e dell’Ufficio Scolastico e la piena collaborazione dal CremonaPo, con il sostegno di Cantini Distribution Service di Vicomoscano, che, anche quest’anno, metterà il suo particolare sostegno per “riempire gli scatoloni” con tanto materiale.

Attrezzatura che quest’anno, come detto, andrà anche al doposcuola di Casa di Nostra Signora: “Siamo lieti di collaborare con Confartigianato – hanno detto la coordinatrice Nicoletta D’Oria Colonna e don Antonio Pezzetti, incaricato diocesano per la Pastorale caritativa e Direttore della Casa dell’Accoglienza – perchè ci aiuta a sostenere ragazzi in difficoltà, anche diversamente abili, attraverso un servizio educativo a 360 gradi”.

Entusiasmo condiviso anche dalle altre rappresentanti del mondo della scuola che, unanimemente, hanno sottolineato il “grande valore del gesto che educa e responsabilizza anche i bambini” che, come lo scorso anno, saranno protagonisti durante la raccolta al fianco dei volontari Confartigianato. “Contiamo sulla loro capacità di persuasione – hanno detto al termine i Grafici di Confartigianato – affinchè la raccolta raggiunga livelli record”.

© Riproduzione riservata
Commenti