8 Commenti

Individuato e denunciato
il padrone di Bullo. E'
accusato di maltrattamenti

E’ stato individuato e denunciato dai carabinieri di Soncino l’autore dei maltrattamenti a Bullo, il cane corso di nove anni trovato tre settimane fa in condizioni disumane nelle campagne tra Soncino e la Bassa. Si tratta del padrone del cane, un 53enne di Coniolo, frazione di Orzinuovi, in provincia di Brescia, accusato di averlo seviziato. L’animale, che quando è stato trovato pesava 19 chili, ora sta bene, grazie alle cure dei veterinari della clinica di Crema ed attende di essere adottato. Sul suo corpo, oltre alla malnutrizione, c’erano cicatrici e segni di bruciature. Il suo ex padrone rischia una pena da 3 a 18 mesi di reclusione ed una multa compresa tra un minimo di 5mila ad un massimo di 30mila euro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Stefano Bocci

    Anche 18 mesi sono pochi.

  • Andrea

    Ma a chi mancherebbe una persona del genere?

  • Mirko

    Il 50enne datelo a me

  • Romualdo Balocci

    Perche non pubblicate nome ed indirizzo cosicche’ possiamo andare a salutare il vigliacco?

  • coD77

    Una persona che arriva a seviziare ed affamare un cane non conosce la morale, è pericolosa anche per gli uomini

  • Lucia Bertoletti

    Purtroppo questa schifezza umana che ha commesso queste oscenità non farà neanche un mese di reclusione!! Non c’è mai giustizia

  • Roberto Bona

    Vicende come questa hanno dell’incredibile.

  • Roberto Bona

    Ma la cosa ancor più incredibile è che questo “signore” molto probabilmente non pagherà nemmeno la multa. Non parliamo nemmeno della reclusione. Anche se un paio d’anni in gabbia se li meriterebbe tutti.