Commenta

Apom Cremona,
successo per l'Happy
hour di primavera

L’Apom (Associazione Patologia Oncologica Mammaria) Cremona, circa 1.700 i soci sostenitori, si è riunito domenica pomeriggio, presso i saloni di Palazzo Trecchi, per il tradizionale l’Happy Hour di Primavera, una sorta di riunione per fare il punto della situazione. Dopo aver da poco festeggiato i 15 anni di attività, il sodalizio presieduto da Maria Grazia Binda Beschi ha confermato che, grazie all’ottimo lavoro delle volontarie, sono stati portati a buon fine due importanti obiettivi.

L’8 marzo, Festa della Donna, Apom è stata particolarmente attiva nel’Open Day di prevenzione e non solo, tenutosi presso Area Donna del’Ospedale di Cremona. Da poco, sempre nel medesimo reparto, sono inoltre ripresi i laboratori de “la Forza e il Sorriso” che si tengono da una decina d’anni con grande successo e durante i quali si aiutano le pazienti a presentarsi esteticamente in modo dignitoso, senza far trasparire le conseguenze del dolore fisico e psicologico.

Binda Beschi ha annunciato che il 4 maggio a San Daniele Po, grazie alla collaborazione del Comune riprenderanno gli incontri divulgativi con la popolazione, portando all’attenzione la prevenzione per la salute della donna e del seno in particolare. L’iniziativa è promossa da Vittorina Gambarotti, accompagnata dall’equipe di Area Donna e Breast Unit. Seguiranno altri incontri-dibattito, in varie località della Provincia e in città, con medici e specialisti oncologici.

Ha allietato il pomeriggio Giuseppe Bianchi (in arte Beppe Bianco), bravissimo cantautore che ha saputo trasmettere le sue emozioni con le canzoni tratte dal suo primo ed attuale Cd “Infiniti Contrasti” contenente anche un paio di performance in dialetto cremonese ottimamente composte.

Gradita la presenza del dottor Daniele Generali, ricercatore di Area Donna, dell’oncologo Sergio Aguggini, coordinatore delle associazioni di volontariato interessate ad Area Donna e del direttore generale dell’Asst di Cremona, Camillo Rossi.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti