Commenta

Settore digitale,
a Cremona precipita
l'imprenditoria femminile

Mentre in tutto il resto della Lombardia sta vivendo un incremento, in provincia di Cremona l’imprenditoria femminile nel settore digitale procede con segno negativo, registrando un -7,7%, passando dalle 91 imprese del 2016 alle 84 del 2017, a fronte di un aumento del 2% della Regione e dell’1,2% a livello nazionale. Insomma, se fino ad alcuni anni fa le donne cremonesi investivano nel settore del digitale, ora si registra un dietrofront.

A dirlo è una elaborazione dell’ufficio Studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del registro delle imprese, per gli anni 2017 e 2016. Inoltre, guardando i dati di tutte le altre province italiane, la nostra risulta quella con il calo maggiore, percentualmente parlando. Le imprese femminili del settore sul territorio si concentrano soprattutto nel settore dei servizi di informazione e servizi informatici, nelle telecomunicazioni e nella produzione di software.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti