Commenta

Una grande gara a colpi
di remo: il 1 maggio sul Po
sfida tra Cremona e Piacenza

Una sfida del remo che rimanda immediatamente a quella storica e suggestiva i club di Oxford e Cambridge. Una gara che rinvigorirà la rivalità tra le due città regine del fiume Po, Cremona e Piacenza. Un atto sportivo dimostrativo per rilanciare una delle attività classiche del fiume Po, quella del canottaggio. Sarà tutto questo ma anche molto di più la sfida in programma per il primo maggio a Piacenza, nell’ambito di una manifestazione sul grande fiume che l’amministrazione della città emiliana vuole rilanciare. Il primo maggio sul Po, che rimanda ad almeno 20 anni fa quando la stagione sul fiume veniva inaugurata da una gara di motonautica organizzata dalla Map, Motonautica Associazione Piacenza, il corrispettivo della cremonese Mac. Nell’attesa di riportare i bolidi d’acqua, che saranno comunque presenti con una sfilata di motoscafi storici in arrivo da Monticelli d’Ongina, a contendersi la sfida, saranno i canottieri, con due equipaggi dell’Otto+ categoria Cadetti formati dagli atleti delle canottieri rivierasche, da una parte la Nino Bixio e la Vittorino da Feltre con 4 atleti ciascuno, dall’altra Baldesio, Bissolati, Flora ed Eridanea, in rappresentanza della sponda lombarda. I canottieri indosseranno ognuno la divisa della società di appartenenza dando vita ad una barca dai colori variegati. La sfida, sulle acque piacentine, su una distanza di circa 1000 metri tra la Bixio e la Vittorino, potrebbe poi essere riproposta l’anno prossimo sul lato cremonese, per dare vita ad una classica in grado di attirare su di sé l’attenzione di quanti amano il fiume e rilanciare l’attività remiera nelle società che appartengono all’Associazione delle Canottieri.

Cristina Coppola

 

© Riproduzione riservata
Commenti