Commenta

Nomine del Vescovo:
in Diocesi nuovi incarichi
per 19 sacerdoti

Il sito della Diocesi di Cremona ha comunicato i nuovi incarichi per 19 sacerdoti diocesani, annunciati durante le celebrazioni domenicali del 29 aprile. Le nomine sono state ufficializzate con decreto del vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, in data 27 aprile 2018 e dovrebbero diventare effettive da settembre.

Don Stefano Lazzari è stato nominato parroco della parrocchia S. Antonio Maria Zaccaria in Cremona trasferendolo dal ministero di parroco in solido delle parrocchie S. Nicola in Farfengo, S. Materno in Zanengo, S. Lorenzo in Crotta d’Adda e S. Bartolomeo apostolo in Grumello Cremonese. Classe 1962, nato a Bogotà in Colombia, è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1997 mentre risiedeva nella parrocchia Immacolata Concezione (Cremona). Laureato in scienze agrarie, insegna a Cremona presso il liceo Vida e il Centro di formazione professionale S. Antonio abate.

Don Ettore Dominoni, finora parroco in solido e moderatore delle parrocchie S. Nicola in Farfengo, S. Materno in Zanengo, S. Lorenzo in Crotta d’Adda e S. Bartolomeo apostolo in Grumello Cremonese, è stato nominato collaboratore al Santuario S. Maria del Fonte presso Caravaggio. Classe 1946, originario di Vailate, è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1974.

Don Francesco Pigola è stato nominato parroco delle parrocchie S. Nicola in Farfengo, S. Materno in Zanengo, S. Lorenzo in Crotta d’Adda e S. Bartolomeo apostolo in Grumello Cremonese trasferendolo dalla parrocchia S. Donnino martire in Cicognolo. Classe 1965, originario di Castelleone, è stato ordinato il 17 giugno 1995.

Don Franz Tabaglio è stato nominato parroco delle parrocchie S. Michele Arcangelo in Scandolara Ripa d’Oglio, S. Basilio vescovo in Grontardo e S. Martino Vescovo in Levata di Grontardo trasferendolo dalle parrocchie Ss. Pietro e Andrea apostoli in Casanova del Morbasco e S. Matteo in Cortetano. Classe 1964, è stato ordinato il 19 giugno 1993 mentre risiedeva nella parrocchia di Ca’ de’ Stefani.

Don Cristiano Labadini, finora vicario parrocchiale a Vailate, è stato nominato parroco delle parrocchie Ss. Pietro e Andrea apostoli in Casanova del Morbasco e S. Matteo in Cortetano. Classe 1972, originario di Castelleone, è stato ordinato il 18 giugno 2011.

Don Antonio Mascaretti, finora Rettore del Santuario di S. Maria del Fonte presso Caravaggio, è stato nominato economo diocesano e parroco della parrocchia S. Donnino martire in Cicognolo. Classe 1965, originario di Caravaggio, si è laureato in Economia aziendale all’Università Bocconi di Milano ed è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1997.

Mons. Amedeo Ferrari è stato nominato rettore del Santuario di S. Maria del Fonte presso Caravaggio trasferendolo dalle parrocchie Ss. Filippo e Giacomo apostoli in Castelleone e S. Martino Vescovo in Corte Madama e dalla funzione di rettore della Chiesa Santuario Beata Vergine della Misericordia in Castelleone. Classe 1951, laureato in Pedagogia, è stato ordinato il 21 giugno 1975 mentre risiedeva nella parrocchia di Rivoltella del Garda.

Don Giambattista Piacentini, finora economo diocesano, è stato nominato parroco delle parrocchie Ss. Filippo e Giacomo apostoli in Castelleone e S. Martino vescovo in Corte Madama nonché rettore della Chiesa Santuario Beata Vergine della Misericordia in Castelleone. Classe 1960, originario di Fontanella, è stato ordinato il 23 giugno 1984. Dal 2003 è assistente diocesano di Azione Cattolica, dal 2008 incaricato diocesano Faci (Federazione nazionale del clero italiano) e dal 2018 assistente diocesano Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale). È inoltre, dal 2008, presidente della Società di mutuo soccorso fra i sacerdoti della diocesi.

Don Francesco Cortellini è stato nominato amministratore parrocchiale della parrocchia S. Bartolomeo apostolo in Picenengo trasferendolo dal compito di amministratore parrocchiale della parrocchia S. Antonio Maria Zaccaria in Cremona. Classe 1982, originario di Torre de’ Picenardi, è stato ordinato il 14 giugno 2008. Ha conseguito la licenza in Teologia dogmatica a Roma nel 2011. Insegnante presso l’Istituto superiore di scienze religiose S. Agostino, dal 2016 è anche vicerettore del Seminario diocesano.

Don Giuseppe Bernardi Pirini è stato nominato parroco in solido delle parrocchie S. Ambrogio vescovo in Casalmorano, S. Antonio di Padova in Mirabello Ciria, Santi Pietro e Paolo in Barzaniga, Santa Maria della Scala in Castelvisconti e S. Andrea apostolo in Azzanello trasferendolo dalla parrocchia S. Stefano in Mozzanica. Classe 1943, è stato ordinato il 24 giugno 1967, mentre risiedeva nella parrocchia di S. Giovanni in Croce.

Don Bruno Galetti, finora collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Stefano Protomartire e S. Leonardo in Casalmaggiore, è stato nominato parroco della parrocchia Santo Stefano in Mozzanica. Classe 1969, è stato ordinato il 21 giugno 2003 mentre risiedeva della parrocchia di Martignana di Po.

Don Cesare Castelli, finora parroco della parrocchia S. Martino Vescovo in San Martino in Beliseto e S. Biagio vescovo in Marzalengo, è stato nominato collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Stefano protomartire e S. Leonardo in Casalmaggiore. Classe 1956, originario di Brignano Gera d’Adda, è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1985.

Don Roberto Rota, già parroco di S. Archelao martire in Castelverde, S. Michele arcangelo in Castelnuovo del Zappa e S. Abramo in Costa S. Abramo, è stato nominato parroco anche delle parrocchie S. Martino vescovo in S. Martino in Beliseto e S. Biagio vescovo in Marzalengo. Classe 1959, originario della parrocchia di S. Agata in Cremona, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1983. Dal 2008 responsabile dell’ufficio diocesano di Pastorale del turismo e del tempo libero e del Segretariato diocesano pellegrinaggi, dal 2012 è anche presidente dell’agenzia viaggi ProfiloTours.

Don Maurizio Germiniasi è stato nominato cappellano presso l’ospedale Oglio Po mantenendo il ruolo di collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Maria Maddalena in Bellaguarda, S. Ignazio martire in Casaletto, Santi Sette Fratelli martiri in Pomponesco e S. Antonio abate in Salina. Classe 1949, originario di Vicoboneghisio, è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1975.

Don Bruno Grassi, finora collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Albino vescovo in Commessaggio, S. Bartolomeo apostolo in Belforte e S. Maria Nascente in Gazzuolo, è stato nominato collaboratore parrocchiale della parrocchia S. Pietro apostolo in Bozzolo. Classe 1968, originario di Casalmaggiore, è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1993.

Don Roberto Pasetti è stato nominato parroco della parrocchia S. Albino vescovo in Commessaggio divenuta vacante per la rinuncia del rev.do do Marco Tizzi, trasferendolo dalle parrocchie S. Michele Arcangelo in Scandolara Ripa d’Oglio , S. Basilio vescovo in Grontardo e S. Martino vescovo in Levata di Grontardo. Classe 1963, originario di S. Martino dall’Argine, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1994.

Don Andrea Aldovini, dal 1997 cappellano militare, è stato nominato parroco in solido e Moderatore dell’Unità pastorale delle parrocchie Ss. Cosma e Damiano in Persico, S. Giovanni Battista in Dosimo, S. Lorenzo martire in Quistro, S. Marino in S. Marino, Ss. Gervasio e Protasio in Gadesco e Ss. Pietro e Paolo in Pieve Delmona. Classe 1957, originario della parrocchia di S. Abbondio in Cremona, è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1982.

Don Massimo Macalli, già amministratore parrocchiale delle parrocchie Ss. Cosma e Damiano in Persico, S. Giovanni Battista in Dosimo, S. Lorenzo martire in Quistro, S. Marino in S. Marino, Santi Gervasio e Protasio in Gadesco e Santi Pietro e Paolo in Pieve Delmona, è stato nominato parroco in solido delle medesime parrocchie. Classe 1975, originario di Covo, è stato ordinato sacerdote il 17 giugno 2000.

Don Giampietro Rossetti, finora collaboratore parrocchiale della parrocchia Santi Fermo e Rustico in Caravaggio, è stato nominato collaboratore ai servizi generali della Curia Vescovile. Classe 1963, originario di Caravaggio, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1988.

© Riproduzione riservata
Commenti