30 Commenti

Cani che sporcano,
scatta la tolleranza zero:
c'è la prima multa

Foto di repertorio

Raffica di controlli sui proprietari di cani e sulla relativa raccolta delle deiezioni: l’attività, da parte della Polizia Locale di Cremona, ha preso il via mercoledì 2 maggio, in applicazione del nuovo Regolamento Comunale stilato per la convivenza civile. L’azione dei Vigili ha riguardato un po’ tutta la città, dal centro alla periferia. Diversi i proprietari di cani controllati, mentre solo una sanzione è stata elevata.

Una risposta alle numerose sollecitazioni giunte in questi mesi da parte dei residenti, che lamentano una completa inosservanza delle prescrizioni e segnalano vie cittadine completamente costellate da escrementi di cani, abbandonate da padroni incuranti del pubblico decoro.

Il regolamento prevede l’obbligo di “portare al seguito idonei mezzi alla raccolta delle feci, prevedendo come dotazione minima un sacchetto di plastica o carta nel quale le deiezioni canine dovranno essere raccolte, rinchiuse e quindi collocate nei contenitori della nettezza urbana”, come si legge nell’articolo 26 Titolo IV (Divieti). I proprietari dovranno “provvedere a ripulire immediatamente il suolo pubblico rimuovendo le feci dell’animale e ripristinando lo stato dei luoghi preesistente. E’ inoltre auspicabile l’uso di acqua per diluire l’urina” si legge ancora.

La sanzione prevista, per la mancata rimozione delle feci, può arrivare, da regolamento, fino a 495 euro. Per la violazione degli altri obblighi, la multa va dai 25 ai 150 euro. I conduttori di cani devono, infatti, provvedere anche a rispettare un’altra serie di prescrizioni: l’utilizzo di museruola e guinzaglio al di fuori delle aree predisposte per lo sgambamento, così come il divieto di accesso in aree attrezzate per il gioco dei bambini.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Vedremo se faranno qualcosa.
    2 settimane fa sulla pista ciclabile del bosco, un signore aveva lasciato libero(senza guinzaglio e museruola) il cane, che per poco non mi faceva cadere dalla bicicletta,fatto notare l’accaduto al padrone del cane mi son sentito dire”se sono questi i problemi della vita”

    • Salvatore Moschella

      E che c’entra questo con le feci dei cani?

      • Mirko

        Se leggessi tutto l’articolo, noteresti il nesso logico tra l’articolo e il mio commento

        • Salvatore Moschella

          Ti faccio notare il titolo dell’articolo nonchè il 99.9% del suo contenuto.

          • Mirko

            E quindi dove sta il problema?? Fa comunque parte dell’articolo,Non sono obbligato a commentare tutto

  • Salvatore Moschella

    Provvedete a installare contenitori di rifiuti ogni 20 metri!!! In via
    Marmolada (200mt!!!) esiste un unico contenitore. Io il sacchetto lo
    porto e raccolgo, ma se trovo poi il contenitore pieno in quanto gente
    imbecille (da controllare e sanzionare PESANTEMENTE in quanto inquina, le feci del cane non inquinano!!!) li riempie con ENORMI SACCHI
    di rifiuti NON DIFFERENZIATI provenienti dalle proprie abitazioni, il
    sacchetto dove lo porto? I soldi dei cittadini vanno investiti per prevenire, non per pagare gentaglia che punisce!!!

    • Mirko

      Ti fai 30 metri in più e vai porta romana li c è pieno

      • Andrea

        Non è giusto. Anche perchè non è così solo in via Marmolada ma in molte altre zone di Cremona, e non è una soluzione farsi della strada in piu.

        • Andrea è tornato ✰

          Bravo… tu le porti a casa?

          • Andrea

            no io ci faccio sculture

          • Andrea è tornato ✰

            Idea… potresti fare le scatole e venderle come escrementi d’autore.
            Dai dai… sei tutti noi

          • Andrea

            nono ci faccio sculture raffiguranti i miei stalker

          • Andrea è tornato ✰

            A perché lei tiene pure gli stalker? Vede che lei merita di più…. su su non perda tempo un bel paio di commenti prima delle 19 su su…

          • Andrea

            Si!! Non capisco il motivo ma evidentemente c’è gente che ha una vita talmente penosa da seguire un nome su cremona oggi!! ahahah

          • Andrea è tornato ✰

            Un fans club?

          • Andrea

            nono non ne trovi così tanta di gente inutile

          • Andrea è tornato ✰

            Mai dire mai…

          • Andrea

            amici tuoi?ahahah

          • Andrea è tornato ✰

            Bhe per primi i tuoi… pochi ma buoni.
            Dai il traguardo dei 2000 commenti si avvicina….

      • Salvatore Moschella

        No. Mi metti il bidoncino e lo mantieni pulito perchè io pago per quello. No per avere una pista ciclabile! Tu invece fai 90km e pedali al lago, così i cani non ti disturbano.

        • Mirko

          Ignoranza pura,tu non paghi per il bidoncino sotto casa tua.
          se ti da fastidio fare 30metri per buttare nel bidone la M… A, il cane non te lo compravi……e le piste ciclabili(se fatte bene) servono per rendere sicure le strade sia per ciclisti che per automobilisti,dopodiché se hai da lamentarti, ti prendi la briga e mandi Una mail al comune(che sicuramente te lo mettono il bidone privato per il sedere del tuo cane)e non triti le p…e a me

    • Cogrossi Diego

      Va benissimo che vengano messi in primo piano le deiezioni canine , ma
      adesso vorrei vedere dare delle multe anche pe i bambini che giocano nei
      parchi , chi passa in bicicletta o motociclo ( vedasi piazza Roma e
      come tutti i parchi ) chi bivacchia nei parchetti ( è vietato pure
      questo) e anche il calpestio del manto erboso ( bisogna fare chiarezza
      su quello che loro intendono come aiuole) Non ho mai visto nessuno
      multare le cosidette risorse nel parchetto di via orti romani.

    • fabry20023

      In via Esilde Soldi non esiste un solo bidoncino, io le deiezioni del mio cane le raccolgo sempre ma devo, come si suol dire “fare il giro dell’ovarolo” per portarle nel primo bidone utile in via Francesco Soldi, sempre strapieno da rifiuti buttati da chi non fa la differenziata.

    • iPlingo

      Sarebbe proprio meglio non spendere soldi per prevenire: in Giappone non c’è alcun bidone per i rifiuti e le città sono pulitissime, inspiegabile.

  • elia sciacca

    per adesso hanno multato due proprietari speriamo che prenda piede l’iniziativa di controllo in base all’emanazione del nuovo regolamento comunale, cerano troppi cafoni la sera e la mattina presto che facevano sgagazzare i cani ovunque senza raccogliere le deiezioni e a detta di alcuni cittadini che si permettevano di fare loro qualche osservazione si sentivano dire di non rompere le palle😨😵.

    • Salvatore Moschella

      L’inciviltà non è assolutamente tollerabile come Lei dice. esiste una grande differenza tra NON VOLERE ESSERE CIVILI e NON POTER ESSERE CIVILI. Non impormi di gettare le deiezioni negli appositi “CONTENITORI MESSI A DISPOSIZIONE DEL COMUNE” se questi poi non li metti a disposizione! E per giunta mi multi? Non ci siamo!!!!

  • Sorcio Verde

    Le deiezioni canine sono un danno all’immagine di Cremona! Finalmente la Giunta Galimberti ne fa una giusta!

    • Sorcio Verde

      Le deiezioni canine non sono un danno all’immagine di Cremona! La Giunta Galimberti non ne fa una giusta!

  • Unacremona Onlus

    Senza dubbio, raccogliere le feci canine è un atto di civiltà (è una delle nostre campagne da decenni)… meno facile diluire la pipì con l’acqua, senza rischiare che poi qualcuno si lamenti per il fatto che il suolo sia bagnato!! (a questo si è pensato?)
    Inoltre, aggiungeremmo che va bene concentrarsi sugli umani che accompagnano i cani… ma:
    1) auspichiamo che altrettanto zelo venga messo nel punire sputi a terra, scatarrate;
    2) ci chiediamo se l’invito a ripulire con acqua il suolo valga anche per chi rovescia gelati o altri cibi a terra;
    3) altresì, ci chiediamo cosa rischi chi, ad esempio, abbandoni a terra i frantumi di bottiglie di vetro (assolutamente più pericolose di un po’ di liquido organico, seppure talvolta maleodorante!);
    4) per la raccolta delle feci, ci deve essere anche una facilitazione per il cittadino, consistente in più distributori di sacchetti e più cestini per i rifiuti (dedicati apposta o una rete più capillare di quelli “generici”), perché deve esserci la possibilità di liberarsene alla svelta e in modo consono!
    5) se l’invito a ripulire con acqua volesse essere messo in atto da cittadini o visitatori zelanti e ligi, non sarebbe forse necessario che esistessero più fontanelle dell’acqua pubblica funzionanti e “pubblicizzate”? non crediamo si possa pretendere che si circoli armati di pesanti bottiglie di acqua o che si spendano soldi per acquistare bottigliette di naturale qualora se ne sia sprovvisti…
    Associazione UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali) onlus

  • renzo ardemagni

    Migliorare i servizi per i cinofili e’ possibile se ci trovano le risorse, e queste si possono reperire aumentando la TARI per i possessori di animali domestici. Perché se nasce un bambino la TARI aumenta, e se uno porta a casa due cani non aumenta.I cani non producono rifiuti?