Commenta

Vanoli in campo domenica
contro Varese, Sacchetti:
'Partita stimolante e decisiva'

Per continuare a sperare nel raggiungimento dei play-off scudetto, la Vanoli Cremona dovrà assolutamente vincere domenica a Varese contro l’Openjob. Nel match del girone d’andata i biancoazzurri hanno prevalso 80-72 ma il palaOldrini rappresenta da sempre un tabù. I nostri portacolori, infatti, non sono mai riusciti ad espugnarlo. Purtroppo questa volta sarà determinante per alimentare il sogno. I locali con un successo sarebbero matematicamente inseriti nel post regular season con un turno d’anticipo sulla chiusura ma una battuta d’arresto li metterebbe in svantaggio proprio con la Vanoli nella classifica avulsa. E’ molto probabile, infatti, che si possa verificare un arrivo alla pari tra più squadre in corsa per le ultime posizioni utili per definire la grigia dei play-off.

Il team di coach Sacchetti non avrà kelvin Martin al meglio in quanto in settimana durante gli allenamenti, in uno scontro con Johnson Odom ha subito un colpo che l’ha costretto a quattro punti di sutura al sopraciglio. Ha un po’ frenato i ritmi ma è pronto a dare il suo alto contributo alla squadra. Il sodalizio di coach Attilio Caja non vuole lasciarsi scappare l’opportunità di inserirsi tra le prime otto squadre italiane dopo un inizio difficile di stagione che poi giornata dopo giornatal’ha visto crescere di livello. Sims e compagni saranno sostenuti dall’incitamento dei calorosi fedelissimi sostenitori che sino all’ultima chance vogliono far sentire la loro vicinanza.

Sono le Officine Famiglie Denti di Genivolta a ospitare la penultima conferenza stampa di stagione regolare del coach della Vanoli, Meo Sacchetti, alla vigilia dell’importante trasferta di domenica sera al PalA2A di Varese contro l’Openjobmetis.

“Mancano due partite da giocare in quattro giorni e dobbiamo stringere i denti fino in fondo” ha detto il coach Meo Sacchetti. “Quella di domenica con Varese è sicuramente una partita decisiva per entrambe le squadre. Varese ha già due punti più di noi e in caso di vittoria sarebbe sicura dei playoff. Per noi, invece, battere l’Openjobmetis aprirebbe uno spiraglio importantissimo da sfruttare poi nell’ultima in casa con Capo d’Orlando.

Anche loro come noi non sono ancora matematicamente dentro ai playoff e a questo si aggiunge che il campo di Varese è sempre risultato proibitivo per la Vanoli. Giocare lì è sicuramente un vantaggio per la squadra di casa ma è anche molto stimolante per i miei giocatori perché Varese è una piazza che ha fatto la storia della pallacanestro italiana e il pubblico è parte integrante di questa squadra. E’ un campo caldo e competente e per giocatori di carattere e di livello, come credo i nostri, questo può rappresentare un ulteriore spinta a fare bene.

Varese è la squadra che ha vinto di più nel girone di ritorno trovando un feeling importante in campo. Sotto l’aspetto difensivo rispecchia certamente fin dall’inizio l’immagine del suo allenatore Attilio Caja, ma nel girone di ritorno hanno anche cominciato a fare canestro non solo da due ma anche da tre punti. Hanno trovato una doppia dimensione importante che gli ha permesso di raggiungere ottimi risultati. Per loro parlano le vittorie nel girone di ritorno, undici su tredici partite. E’ un cammino da prime due squadre in classifica”.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti