3 Commenti

La sicurezza non corre
sulla Cremona-Treviglio:
traversine sbriciolate

Sono passati ormai quattro mesi dalla tragedia di Pioltello e dalla scoperta che anche altri tratti della famigerata linea Cremona-Treviglio si trovano in condizioni critiche, eppure ancora nessuno è intervenuto per mettere in sicurezza la tratta ferroviaria incriminata.

Anzi, nella zona di San Vito di Casalbuttano c’è un pezzo di rotaia, già segnalata da Cremonaoggi lo scorso 12 febbraio, le cui condizioni di ammaloramento continuano a peggiorare: oltre al binario, infatti, anche le traversine risultano gravemente compromesse, con il legno sbriciolato e che si spezza in diversi punti. Una situazione che potrebbe compromettere la stabilità della strada ferrata, sollecitata dal continuo passaggio dei treni.

Intanto è stata fissata la data, venerdì 25 maggio, in cui si svolgeranno gli accertamenti irripetibili sui carrelli e le ruote del terzo vagone del treno 10452, quello deragliato lo scorso 25 gennaio. Alle ispezioni prenderanno paerte sia i consulenti degli indagati sia quelli delle persone offese.

Le verifiche dovranno accertare l’eventuale usura delle ruote: in particolare i carrelli del terzo vagone, il primo a deragliare e quello su cui si trovavano le tre donne che hanno perso la vita. Prossimo step saranno poi gli approfondimenti sul giunto rovinato.

Simone Bacchetta – Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • MENCIA

    a en dom ben

  • Blizzard

    La traversina in primo piano in cemento mi sembra rotta con una martellata, 5 minuti prima della foto, basta vedere il colore esterno con quello della rottura. Questo non vuol dire che la situazione della ferrovia sia in buono stato.

    • Mario Rossi ₷ᶌ

      Se guardi bene, invece si vede una crepa che passa sotto le grosse viti che trattengono il binario.
      Quindi la traversina è ammalorata dall’usura per il passaggio dei treni.
      La responsabilità è di RFI (ex FFSS), di competenza del Delrio &C.