Ultim'ora
Commenta

Ritardi e soppressioni sulle
linee ferroviarie cremonesi:
incubo per i pendolari

Mattinata difficile per i pendolari cremonesi, che hanno iniziato il proprio lunedì con una serie di soppressioni e di ritardi, a causa di alcuni guasti tecnici. I problemi sono iniziati con il Mantova-Milano delle 8.50, che ha concluso il proprio viaggio nella stazione di Codogno, essendosi reso necessario un intervento di manutenzione. I passeggeri hanno così dovuto attendere a Codogno il Treno successivo, che arriverà a destinazione due ore dopo.

Ma i problemi continuano anche nel corso della mattinata e molti sono stati anche i convogli soppressi lungo la linea, per i quali è stato istituito un servizio di autobus sostitutivo: il Cremona-Mantova delle 9.37, il Mantova-Cremona delle 10.15, il Mantova-Cremona delle 12.15 e il Cremona-Mantova delle 20.57. Invece il Milano-Mantova delle 8.20 è rimasto fermo nella stazione di San Donato Milanese, accumulando 16 minuti di ritardo, in seguito ad un guasto, rilevato dalle apparecchiature di sicurezza del treno, che ha richiesto un intervento tecnico di ripristino.

Problemi e guasti si sono registrati anche sulla linea Cremona-Treviglio, dove il convoglio in partenza dalla città del Torrazzo alle 8.41 è partito con 25 minuti di ritardo, perché è stato necessario prolungare i tempi di preparazione del treno, in sede di deposito.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti