Commenta

Artigianato artistico degli
strumenti musicali, a Cremona
il primato nazionale

Cremona prima in Italia nell’artigianato artistico degli strumenti musicali. A dirlo è una indagine della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi al primo trimestre 2018, che ha reso noti i dati del primo trimestre 2018.

Per numero di imprese mei settori legati all’arte, secondo i dati della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi al primo trimestre 2018, in Italia prima è Roma con 1.228 imprese, seguita da Milano con 876, Torino con 554 Firenze con 520, Napoli con 508. Seguono Venezia con 387, Brescia con 279, Bologna con 276, Perugia con 249, Genova con 245, Cremona con 230, Bergamo con 225, Bari con 207.

Cremona è anche tra quelle che in questo settore registrano una crescita (+3%), insieme a Firenze (+4% in un anno), Roma e Napoli (+3% in un anno). Sono 2.275 le imprese in Lombardia su circa 13mila in Italia.

Cremona registra anche un primato nazionale nell’arte: le imprese nell’ambito degli strumenti musicali nella nostra provincia detengono il 73,5% di tutte le imprese artistiche del territorio. Maggiore concentrazione di gallerie d’arte invece a Milano (28% del settore artistico milanese), prima anche per collezionismo come impresa (5%) e per case d’asta (3,3%, dato doppio rispetto a 1,5% nazionale). Gallerie d’arte concentrate anche a Bologna (24%) e Perugia (22%). Venezia si distingue per vendita di oggetti artigianali con quasi la metà delle imprese del territorio. Napoli per il commercio di articoli di belle arti col 4% e per la gestione di strutture creative (11%). Antiquari a Genova (23%). Creazioni artistiche a Firenze (54%), Bergamo (52%) e Roma (44%). A Bari si distinguono le biblioteche come impresa (4% rispetto al 2% nazionale). A Salerno i musei privati (4%). A Brescia la gestione di luoghi storici (3% contro 1,2% italiano).

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti