Ultim'ora
Un commento

'Facciamo girare la voce':
approda a Cremona la campagna
informativa sul gioco d'azzardo

Approda anche a Cremona l’edizione 2018 di ‘Facciamo girare la voce’, la campagna informativa che ha lo scopo di rimarcare come tutti i giochi con vincite in denaro siano vietati ai minori di 18 anni. In città l’appuntamento è per mercoledì 6 giugno nelle seguenti postazioni: via Dante, 163/E (ore 9/11); via Brescia, 38 (ore 11/12.30), via Ghinaglia, 41/C (ore 14.30/16.30); via Massarotti, 67 (ore 17/19).

Giunto ormai alla 7° edizione, il progetto – promosso da Lottomatica la partnership consolidata conMoige(Movimento Italiano Genitori) e Fit(Federazione Italiana Tabaccai) – prevede l’avvio di un tour che, assieme ai punti vendita lombardi, toccherà complessivamente 105 tabaccheriedi 26 cittàitaliane, un lungo percorso finalizzato a condividere informazioni utili nel processo di sensibilizzazione pubblicasull’argomento.
L’iniziativa, che durerà circa 9 settimanee si concluderà il 25 luglio 2018, prevede che gli operatori del Moige facciano tappa in alcune tabaccherie d’Italia per:
– Sensibilizzare i genitori, i tabaccai e i rivenditori ricordando loro che è vietato consentire la partecipazione ai giochi pubblici con vincita in denaro ai minori di 18 anni.
– Invitare i genitori a utilizzare strumenti di controllo e a dialogare con i propri figli sul tema del gioco per prevenire eventuali comportamenti vietati.
– Illustrare agli adulti gli strumenti idonei a riconoscere atteggiamenti e comportamenti che possano ricondursi ad un’eventuale dipendenza da gioco.
– Informare le famiglie e l’opinione pubblica sull’esistenza dell’offerta di gioco legale della rete dei concessionari autorizzati dallo Stato, l’unica che può garantire trasparenza e tutela dei giocatori.
Grazie a un programma capillare, ogni settimana si farà tappa in tre città italiane, da Nord a Sud. In ciascuna giornata 4 tabaccherie ospiteranno personale del Movimento Italiano Genitori che distribuirà materiale informativo utile al confronto con le persone con cui entrerà in contatto.
Attraverso le azioni dirette di tutti gli operatori coinvolti, l’iniziativa ha finora permesso di informare oltre 300.000 persone.

© Riproduzione riservata
Commenti