Ultim'ora
3 Commenti

Poliziotta coraggiosa
blocca e arresta ex pugile
mentre ruba una bici

Nadia Berga e Pietro Nen

Poliziotta fuori servizo sventa il furto di una bici in pieno centro storico, riuscendo ad atterrare e arrestare un ex puglie rumeno particolarmente aggressivo. I reati contestati all’uomo – ex pugile rumeno, di 30 anni, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine con diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio – sono furto, resistenza minacce e lesioni a pubblico ufficiale, nonché danneggiamenti.

“Sabato sera, intorno alle 20.45, stavo passeggiando in centro con mia sorella e tenevo in braccio mia nipote di 20 mesi, quando ho notato un uomo con uno strano atteggiamento” racconta l’agente, Nadia Verga, 33 anni. “Così sempre camminando, lo ho tenuto d’occhio”.

Ad un certo punto, una donna seduta in un bar li vicino ha iniziato a gridare “La mia bicicletta, me la stanno rubando” e la giovane poliziotta ha capito subito cosa stesse accadendo. Così, vedendo il soggetto avanzare verso di lei con la bici, gli si è parata davanti, qualificandosi. L’uomo, ignorando l’alt, l’ha spintonata cercando di darsi alla fuga. “A quel punto ho lasciato mia nipote alla madre e lo ho inseguito, bloccandolo”.

Ne è seguito un inseguimento a piedi, dopo che il rumeno ha abbandonato la bici per darsi alla fuga in modo più agevole, con tanto di aggressione fisica nei confronti della donna, che è stata spintonata contro dei tavolini ma che è poi riuscita a bloccarlo definitivamente, facendolo cadere a terra. Nel mentre l’agente ha chiamato i colleghi della Volante, agli ordini del commissario capo Pietro Nen, bloccandoli subito. “E’ stato degno di nota il coraggio di questa agente, che grazie all’addestramento che riceve quotidianamente è riuscita ad affrontare una situazione difficile e ad avere la meglio”.

L’uomo non ha finito però di creare problemi: una volta condotto in questura, infatti, ha dato nuovamente in escandescenze, provocando danni all’interno dell’edificio, come la rottura di un vetro, tanto da rendere necessario l’intervento di Squadra Mobile, Squadra Volante e anche l’ausilio di una pattuglia della Guardia di Finanza, per riportarlo alla calma.

“Un grande coraggio quello dimostrato dalla collega” ha commentato il questore, Gaetano Bonaccorso. “Ma anche una notevole preparazione professionale da parte del personale delle nostre Volanti”. L’uomo verrà processato per direttissima nella mattinata di lunedì e verranno avviate le procedure per l’allontanamento dal territorio nazionale.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti