Commenta

Festival del Pensiero Ribelle
Tra filosofia, arte, economia
Cottarelli e Fornero gli ospiti

“Il Pensiero ribelle è quello che si pone ostinatamente contro il pensiero unico politicamente corretto: oggi una vera e propria teologia. Il festival del Pensiero ribelle aspira a mettere in luce le contraddizioni dell’esistente. Un tentativo di mettere a punto modi, strategie e pratiche del pensiero non allineato”. E’ con queste premesse che si presenta la seconda edizione del festival del Pensiero Ribelle, che dall’8 al 10 giugno animerà le serate dei paesi rivieraschi della provincia di Parma appena oltre il confine con il cremonese: Zibello e Sissa-Trecasali. Il programma (per dettagli vedi il sito: http://www.festivalpensieroribelle.it/) vede tra gli ospiti il cremonese Carlo Cottarelli ed una serie di nomi illustri in vari settori, dall’ex ministro Fornero al critico musicale Giovanni Gavazzeni. In tutto 14 ospiti e 15 appuntamenti. Motivo ispiratore della rassegna è la figura di Giovannino Guareschi, in quella che è la sua terra, a 50 anni dalla scomparsa.

Questo il programma della prima giornata a Sissa:

ore 17:00
Guido Conti
Giovannino Guareschi il ribelle

ore 18:00
Riccardo Manzotti
Le false promesse delle neuroscienze: come uscire dalla caverna di Platone ed essere felici.

ore 19:00
Pierluigi Castagnetti
Don Guareschi e l’on. De Gasperi: polvere di tribunale e di galera

ore 21:00
Arturo Stalteri
Incanto e provocazione: trecento anni di musica ribelle

ore 22:00
Diego Fusaro
Storia e coscienza del precariato

 

© Riproduzione riservata
Commenti