9 Commenti

Cascinetto: sarà rafforzata
vigilanza, non si
escludono altre azioni

“Incontro molto costruttivo quello tra il comitato di quartiere Cascinetto-Villetta e l’amministrazione comunale”. Così lo definisce un comunicato giunto al termine del faccia a faccia di mercoledì pomeriggio. “La Giunta insieme al Sindaco e alla Presidente del Consiglio hanno voluto ascoltare e confrontarsi con i rappresentanti dei cittadini. Un confronto utile e dai toni pacati, in cui il comitato ha ribadito il forte malessere dei cittadini, richiesto maggiori controlli, un monitoraggio costante della situazione ed un intervento complessivo sul quartiere che ridìa ai residenti la fruibilità degli spazi collettivi.

L’Amministrazione si è detta consapevole del disagio dei cittadini e si è detta disponibile a trovare soluzioni condivise per garantire la vivibilità dell’intero quartiere.

È stato illustrato il percorso avviato dall’Amministrazione in questi anni, che ha visto il Comune in relazione costante con le forze dell’ordine, anche attraverso il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico. Il Comune si è costituito parte civile o ha sporto denunce in tutte le situazioni in cui è stato possibile. Si stanno valutando con le forze dell’ordine ulteriori azioni. Un dato certo emerso e condiviso è stato quello che le regole devono essere fatte rispettare.

In particolare si è deciso insieme di dare vita ad un luogo di confronto costante tra comitato e amministrazione comunale, nel quale monitorare con continuità le azioni per la sicurezza dei luoghi e soprattutto costruire insieme, a partire da quanto già presente, un progetto complessivo sul quartiere. Saranno realizzati interventi sull’area del complesso denominato Cascinetto, che tornerà ad essere la sede del comitato. Costruiremo progetti anche con le scuole e non solo, che sappiano animare i luoghi e diano la possibilità di vivere e abitare gli spazi collettivi. Inoltre con il Comandante della polizia municipale si è deciso, dopo la prossima assunzione dei nuovi vigili, un presidio più forte dei vigili di quartiere. Queste sono alcune delle decisioni assunte, ma il luogo di confronto permanente servirà anche a costruirne di ulteriori”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Andrea Ferrari

    Come mai non sono stati convocati anche i responsabili del Kavarna per esporre loro le giuste lamentele dei residenti alle loro sconsiderate esplosioni di gioventù????.

    • Illuminatus

      Perché, tra loro c’è qualcuno di “responsabile”?

  • Jo lega

    Venduti

  • Jo lega

    Viva la libertà di pensiero e parola

  • Jo lega

    Le solite storie di chi nonon vuol risolvere niente

  • paolo

    Speriamo che anche in questo caso sia stata aperta “una cabina di regia”: se ne sente la necessità…

  • pico

    Soldi e tempo buttati al vento per pagare persone che dovrebbero risolvere problemi e che non fanno altro che scansarli e rinviarli nel tempo. Dopo il caso di Cremona violentata dal centro sociale Dordoni, per il quale il comune, invece di punirli, gli paga anche la manutenzione di una sede occupata abusivamente (usando ovviamente i soldi che i normali cittadini, da bravi sfigati e considerati evidentemente di serie B, versano per le tasse), figuriamoci cosa risolveranno questi politici di serie A

  • Mario Rossi SV

    L’azione più probabile potrebbe essere una nuova pista ciclabile, con quelle risolvono tutto.

    • Illuminatus

      Ma cosa dici. Ci vuole anche la rotonda, possibilmente con diametro non a norma, meglio ancora con sottopasso.