Un commento

L'Ocrim si allarga al
porto canale: investimento
da 20 milioni

L’Ocrim si allarga e nella palazzina in via Riglio, praticamente già ultimata, troveranno spazio i nuovi spogliatoi per gli operai, la mensa – 360 posti in tutto – e alcuni uffici tra cui il settore ricambi e l’Ufficio programmazione lavori. La palazzina, per una spesa di due milioni di euro, sarà operativa entro l’estate. Il complesso di via Riglio verrà trasformato in un nuovo polo produttivo complementare al quartier generale di via Massarotti, grazie ad investimenti pari a 20 milioni di euro. Si tratta di un ulteriore step nella direzione in cui i vertici dell’azienda leader nella realizzazione di molini per la macinazione di grano e mais si muovono da anni: quella di trasferire tutti gli uffici dal quartier generale di via Massarotti alla zona del Portocanale. Anche se per il momento, fanno sapere dalla Ocrim, non vi saranno altri trasferimenti.

Altra recente mossa della Ocrim è stata quella di acquisire per incorporazione la Fbc di Medesano, realtà industriale in provincia di Parma che si occupa della produzione dei cosiddetti prodotti di fine linea, ossia pallettizzatori e impacchettatrici. Anche la Fbc verrebbe trasferita nello stabile che sta per essere completato. Sempre nella zona del Portocanale potrebbe essere realizzato un molino, che verrebbe utilizzato anche come scuola. Una scuola per imparare l’arte molitoria c’è già in via Massarotti. La Ocrim è una delle più floride realtà produttive del territorio, e attualmente conta, complessivamente, 400 dipendenti.
Simone Bacchetta

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Libero

    Bravi, un plauso all’Ocrim.