4 Commenti

Intesa tra Comune e Confidi
Firmato il protocollo
"Rilanciare l'economia locale"

Ulteriore passo per contribuire allo sviluppo del territorio e favorire gli investimenti per rilanciare l’economia locale. Nella Sala Giunta di Palazzo Comunale è stato infatti siglato il Protocollo d’Intesa tra il Comune di Cremona ed i Consorzi di Garanzia Fidi. Per il Comune il documento è stato sottoscritto dal Sindaco Gianluca Galimberti, per Ascomfidi Soc. Coop. dal Presidente Federico Corrà, dal Consigliere delegato Umberto Pirelli per Fidicom Garanzia al Credito 1979 s.c., da Alberto Lanzoni Consigliere Confapifidi s.c., dal Responsabile Area Nord Italia Domenico Perroni di Italia Com-Fidi Società Consortile a Responsabilità limitata, da Corrado Boni per Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di garanzia collettiva fidi, per Confidi Systema! S.c. dal Direttore generale Andrea Bianchi e per CreditAgri Italia s.c.p.a. dal Presidente Mauro Donda. Presenti alla sottoscrizione la Vice Sindaco con delega allo Sviluppo Maura Ruggeri e l’Assessore al Territorio Andrea Virgilio che si sono attivamente adoperati per giungere a questa intesa che ha validità di un anno ed è automaticamente rinnovabile.

Per il rilancio economico del territorio il Comune di Cremona, grazie ad un lavoro congiunto portato avanti dalla Vice Sindaco Maura Ruggeri e dall’Assessore Andrea Virgilio insieme ai dirigenti e funzionari dei rispettivi Assessorati, ha intrapreso un percorso per mettere a sistema gli interventi a favore dei possibili investitori, partendo da una serie di agevolazioni economiche e fiscali, di tipo urbanistico ed edilizio, di semplificazione burocratica e di promozione e valorizzazione. Il tutto è già stato portato all’attenzione del mondo economico locale con incontri dedicati e attraverso la divulgazione di materiale informativo, nonché attraverso una sezione dedicata sul sito del Comune.

Il percorso è in continua evoluzione e, oltre ad aver suscitato l’interesse degli istituti di credito che hanno potuto rispondere ad un apposito avviso esplorativo, ha coinvolto direttamente le associazioni di categoria che, attraverso i rispettivi Consorzi di Garanzia Fidi, promuovono già azioni di affiancamento a sostegno degli investimenti. Da tale dialogo è emersa l’opportunità di formalizzare il Protocollo d’Intesa, sottoscritto appunto ieri pomeriggio, giovedì 21 giugno, come primo passo per mettere a sistema le iniziative messe in campo sia dal Comune che dai Confidi ed avviare una fruttuosa sinergia a servizio del territorio. Sarà coinvolta anche la Camera di Commercio in quanto ente con particolari competenze in tema di sviluppo economico.

Il Protocollo è finalizzato a creare innanzitutto una sinergia tra le iniziative messe in campo dal Comune e le attività che i Confidi possono operare nei rispettivi campi di competenza. In particolare i Confidi si impegnano a condividere il processo avviato dal Comune per incentivare il rilancio e lo sviluppo economico della città affiancandolo nella messa a sistema di misure finalizzate ad attrarre gli investitori; valutare con particolare attenzione l’erogazione di garanzie a favore degli insediamenti produttivi che si realizzeranno sul territorio cittadino nell’ambito del circuito in parola; dare evidenza al Comune delle iniziative commerciali e dei servizi offerte dai Confidi sul territorio comunale; comunicare annualmente al Comune numero e importo delle garanzie deliberate ed effettivamente erogate a favore degli investitori che verranno attratti dalle condizioni vantaggiose offerte.

Dal canto suo il Comune si impegna a tenere informata Confidi sull’evolversi del percorso, a fornire ai Confidi gli aggiornamenti e le informazioni necessarie per fare sistema nel processo di accompagnamento agli investimenti, a dare pubblicità al Protocollo nell’ambito dei circuiti di promozione attivati, ad aggiornare i Confidi circa le iniziative private che di volta in volta si presenteranno. Infine, Comune e Confidi si impegnano ad estendere le aree di collaborazione in funzione delle esigenze e delle occasioni che si dovessero di volta in volta rendere disponibili.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Quindi se un imprenditore ha bisogno di un finanziamento la garanzia la mette il sindaco?
    Non penso proprio, quindi sono solo tante belle parole, perchè quando hai bisogno di un prestito…

  • Germana

    così se la Maschio Gaspardo trasferisce la produzione a Campodarsego o in Romania magari qualche dipendente trova ancora lavoro a Cremona …. 🙁

  • Jo lega

    Quante belle parole quante belle feste in piazza quanti posti di lavoro creati ma va a fa

  • Giorgia Giorgia

    Cremona troppo bigotta e mafiosa comandano solo alcune famiglie …. …..ahhhhh ….fosse vero dove sono i posti di lavoro????? Te fan Morer de fammmmm