Un commento

In casa hashish e strumenti
da taglio: in manette
per spaccio indiano 40enne

Continuano le azioni di contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti da parte della Polizia di Cremona, che nella serata di giovedì hanno portato all’arresto di un 40enne indiano residente a Soresina ed incensurato, colto nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Dopo aver monitorato gli spostamenti e l’attività dell’individuo e aver acquisito informazioni su di lui, gli agenti hanno effettuato un controllo mentre l’uomo stava rincasando. Il palese nervosismo del soggetto alla vista degli investigatori, li ha indotti ad estendere i controlli alla sua abitazione.

A seguito della perquisizione effettuata, all’interno di una credenza è stato rinvenuto un panetto di hashish del peso di 100 grammi; inoltre, sapientemente celati in un mobiletto del bagno, sono state rinvenute 5 stecche di hashish dal peso complessivo di 11 grammi e un bilancino di precisione. La sostanza stupefacente, il bilancino di precisone e quasi 300 euro derivanti dal provento dell’attività di spaccio, sono stati sequestrati dai poliziotti.

“L’efficace attività di polizia giudiziaria, che ha portato all’arresto dell’indiano è frutto di una strategia di sicurezza che coinvolga oltre al centro cittadino anche tutti i paesi della Provincia cremonese” comunica la Questura di Cremona.

Nell’ambito di tale strategia si inseriscono i controlli effettuati qualche mese fa con 3 equipaggi del reparto prevenzione crimine di Milano e personale della questura di cremona che aveva portato all’identificazione di numerose persone ed al controllo di numerosi esercizi commerciali. Inoltre, su segnalazione dell’Arma dei carabinieri, l’ufficio della polizia amministrativa della Questura di Cremona, ha proceduto alla chiusura di un noto bar del paese in virtù dell’articolo 100 tulps in quanto frequentato da persone pregiudicate o comunque pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • disqus_jQeGIpbFH9

    Poverino , spacciava per pagarci le pensioni , lo dice anche il presidente dell’inps.