Un commento

Raddoppio binari Mn-Cr-Mi:
un parere del Consiglio di
Stato sblocca la situazione

Il Consiglio di Stato, in un parere dato a Gentiloni, riapre la partita del raddoppio dei binari tra Mantova, Cremona e Milano, rispondendo agli appelli dei pendolari della linea. Si riapre così la partita dei soldi di Rfi destinati, nel contratto di programma 2017-2021, al raddoppio dei binari.

Si tratta di 310 milioni di euro, stanziati per il primo lotto dei lavori, che dovevano partire  nel 2019 ma che erano stati congelati lo scorso aprile da una sentenza della Corte Costituzionale, in seguito a un appello della Regione Veneto.

Ma ora, con il parere del Consiglio di Stato, le cose sembrano cambiare rotta: il parere favorevole dato al Decreto di Gentiloni dalla sezione consultiva per gli atti normativi rimette infatti le carte in tavola. I soldi, come ha detto il deputato del Pd Colannino, “ci sono”.

Ma per utilizzarli servirebbero ora due passaggi, ossia il parere favorevole da parte delle commissioni infrastrutture di Camera e Senato, ma anche il sanamento della frattura tra le Regioni coinvolte.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Jo lega

    E se facessero come a cremona per la strada sud (niente parere favorevole)