Commenta

Bocce, sabato 7 luglio
la sesta edizione della
'Notturna di Cremona'

Cresce l’attesa per la 6ª ”Notturna di Cremona” la grande gara nazionale di bocce, proposta dalla Canottieri Bissolati  che ha sostituito la mitica “Fanino Alquati” e che si svolgerà sabato 7 luglio. Sono rimaste immutate le caratteristiche che la contraddistinguono.

Competizioni d’altissimo livello, tanto entusiasmo e passione da parte dei moltissimi che assisteranno sino alle prime luci dell’alba alla fase finale lungo le corsie nello splendido scenario bissolatino in via Riglio. L‘impegno organizzativo è a carico della segreteria della Canottieri Bissolati guidata dal presidente Maurilio Segalini e dal consigliere di settore Davide Pompini.

Sono 151 le formazioni di cat. A e A1  che parteciperanno alla competizione, tutte di primissimo piano. Il tutto sotto la direzione di Marco Lasagni supportato dal cremonese Ennio Clementi e da tutto il corpo arbitrale. La “Notturna di Cremona” si avvale di un ricco montepremi, ma anche della presenza di nomi di spessore.

Al via alcuni big di categoria A1: Dario Bartoli (San Cristoforo Pesaro Urbino), GianPaolo Signorini (Fontanella), Davide De Sicot e Christian Andreani (Alto Verbano Va), Luca Viscusi e Marco Luraghi (Caccialanza MI), GianLuca Manuelli (Montegridolfo Rimini), Maurizio Mussini (Rubierese RE) Diego Paleari (Rinascita MO), Davide Ceresoli (Ponte Mezzago MI)

Le fasi a gironi che inizieranno dalle 17 si svolgeranno presso le strutture di Cremona, Soresina, Crema, oltre che fuori provincia a Casalpusterlengo, Pontenure, Madignano e Verolanuova. Durante Le finali alla Canottieri Bissolati verrà proposto l’immancabile risotto, voluto da sempre dal mitico “Nacy” Pettenazzi, l’ideatore della “Fanino”.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti