5 Commenti

Pd verso le amministrative
Galletti: 'Non possiamo
essere autoreferenziali'

L’assemblea cittadina del Pd consacra nuovamente la candidatura di Gianluca Galimberti alle elezioni amministrative 2019. L’ultimo incontro estivo prima della festa dell’Unità che sarà dopo ferragosto, è stato aperto mercoledì sera dal segretario Galletti, sia per riflettere sull’andamento politico nazionale, ma soprattutto per impostare la prossima campagna elettorale. “Non vogliamo lasciare la città in mano alle spinte populiste”, ha detto tra l’altro il segretario cittadino Roberto Galletti che ha aperto i lavori. “Salvini sta facendo scelte populiste, ma il peggio è che lo fa sulla pelle delle persone. Un conto sono scelte politiche in tema di immigrazione, un altro è lasciare alla deriva la gente in mare. I numeri dicono che l’emergenza immigrazione non c’è; gli sbarchi sono diminuiti anche quest’anno grazie alle politiche impostate dai precedenti governi, con accordi con i paesi da cui si registrano le partenze”.

Venendo al locale, Galletti ha sottolineato come molto sia stato fatto dall’amministrazione di centrosinistra nonostante le ristrettezze di bilancio, “sul fronte delle opere pubbliche, ad esempio edilizia scolastica, case popolari, interventi bando periferie, rilancio in centro storico di importanti edifici di pregio e soprattutto del parco dei monasteri, piste ciclabili, oltre al risanamento dell’AEM, lavoro invisibile ma fondamentale per dare prospettive e territorialità ai nostri servizi pubblici locali. Ora il nostro obiettivo è rilanciare: importante valorizzare il lavoro fatto, lo faremo anche dentro alla nostra festa e nei mesi successivi, importante fare nuove proposte”.

Per quanto riguarda le amministrative, il Pd vuole essere ancora il fulcro di una coalizione di centrosinistra, ma senza “rinunciare ad aprire, allargare il campo, coinvolgere cittadini che vogliono mettersi in gioco, che hanno cultura imprenditoriale e partecipano all’associazionismo, quel mondo delle professioni che in questi anni ha fatto proposte. Non possiamo essere autoreferenziali soprattutto in questa fase. Siamo consapevoli che il clima nazionale non è favorevole, per questo condividiamo che si apra anche una fase programmatica che porterà al congresso nei primi mesi del 2019”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianluca

    Non dobbiamo essere autoreferenziali… peccato che quanto scritto sia intriso di “autoreferenzialità”.

    • Alceste Ferrari

      Peccato che quello raccontato da Galletti non sia altro che l’elenco – incompleto – delle cose positive fatte da questa amministrazione!
      Una visione di insieme della città che presuppone una progettualità di lungo termine, inesistente nelle altre componenti politiche che giocano su risposte abborracciate e senza prospettiva.
      Una città in cui si vive meglio e dove si può vivere ancora meglio

      • Mario Rossi SV

        Si vive meglio? Di cosa o di chi?

        • Alceste Ferrari

          “Te tu ha visto un bel mondo” mi diceva spesso Albertazzi riferendosi a chi parla senza aver visto fuori dal proprio giardino

          • Mario Rossi SV

            Quante arie da intellettuale mancato, peccato non ti conosca nessuno, chissà perchè…
            Per quanto riguarda il non aver visto, credimi hai proprio pestato un grandissima c…a!