Commenta

Tre ragazzi della Delfini
Cremona ai Mondiali di nuoto
per atleti Sindrome di Down

La società cremonese di nuoto paralimpico ASD Delfini Cremona Onlus si era rafforzata ad inizio primavera con l’arrivo di due forti atleti, la bergamasca Sabrina Chiappa ed il lariano Paolo Zaffaroni, entrambi atleti C21 (Sindrome di Down) e dopo i prestigiosi successi ottenuti ai campionati italiani, vede ben tre atleti convocati per i prossimi campionati del mondo di nuoto DSISO (Down Syndrome International Swimming Organisation) che si svolgeranno a Truro in Canada dal 21 al 26 luglio. Ad affiancare i due nuovi atleti dei Delfini la campionessa cremonese Maria Bresciani che dal 2010 è componente essenziale del Team Azzurro della FISDIR (Federazione Italiana Sport paralimpici Degli Intellettivi Relazionali).

Dunque i tre decimi della nazionale di nuoto italiana C21 vestono i colori del Delfini Cremona, una soddisfazione per il presidente Giuseppe Bresciani e per gli allenatori Silvia Ferrari, Federico Belicchi e Fulvio Belicchi, anche lui arrivato ad inizio primavera nei ranghi della società cremonese. I tre atleti saranno impegnati in numerose competizioni e soprattutto saranno a disposizione del CT della nazionale Marco Peciarolo per dare il loro prezioso contributo nelle staffette. Chiappa, Zaffaroni e Bresciani, assieme a Scotti, sono l’ossatura di una staffetta 4×50 mista mista da record e potrebbero fare volare i colori azzurri nella piscina della regione della Nuova Scozia che ospiterà la competizione.

Oltre alle staffetta i tre Delfini saranno impegnati in numerose gare singole, nel dettaglio la diciottenne Sabrina Chiappa, gareggerà nei 50, 100 e 200 mt rana femmine, nei 50 mt dorso e nei 100 mt misti. Paolo Zaffaroni sarà impegnato nei 50, 100 e 200 mt rana, nei 50 mt stile libero e nei 50 mt farfalla. Per Maria Bresciani l’impegno maggiore, con ben 8 gare singole per potere puntare alla classifica che coronerà la migliore nuotatrice del campionato. Per la ventiduenne cremonese gli impegni prevedono 50, 100 e 200 mt farfalla, 100, 200 e 400 misti, 200 e 400 mt stile libero. Nella gara dei 100 mt misti assisteremo ad un duello in casa Delfini con Sabrina e Maria che si affronteranno in un duello che vedrà anche protagonista la emergente sudafricana O’Neill. Se per Maria Bresciani si tratta di confermare la sua caratura internazionale, per Sabrina e Paolo questo mondiale chiede di essere quello della consacrazione e del riconoscimento del valore di questi due atleti.

© Riproduzione riservata
Commenti