Commenta

LeU: 'Le scuse non bastano,
a Trenord serve un commissario
che conosca l'ABC ferroviario'

Lettera scritta da Dario Balotta - Liberi e Uguali

Egregio direttore,

le scuse del Governatore Fontana davanti ai disservizi quotidiani non sono più accettabili. E’ inammissibile che un guasto alla linea elettrica provochi un ritardo di tre ore e 40 minuti, come è invece successo martedì al treno regionale 2661 Milano-Cremona-Mantova, giunto in stazione a Cremona alle 23 anziché alle 19,20. E’ inammissibile che il convoglio sia rimasto fermo, senza interventi di recupero: in questo caso il treno doveva essere rapidamente trainato fino a Cremona o Codogno da un locomotore di soccorso. Tutto questo significa che non esiste un protocollo di emergenza per i treni da soccorrere con uomini e mezzi che, posti nei gangli decisivi della rete ferroviaria, siano pronti ad interventi di recupero dei treni guasti che si bloccano sulla linea. Un’azienda che spende quasi un miliardo di euro l’anno non può non prevedere una struttura di soccorso h24 che copra tutti i 1800 km di rete lombarda.
Forse sarebbe ora di pensare ad un commissario che sappia almeno l’ABC delle ferrovie. Non basta la promessa della nuova Trenord che dovrebbe nascere dal preannunciato divorzio da FS.

© Riproduzione riservata
Commenti