Commenta

Rifiuti al Cambonino,
Ventura (FdI) torna
all'attacco

Marcello Ventura torna ad occuparsi del problema rifiuti al Cambonino. In una nota l’esponente di Fratelli d’Italia premette: “Speravo vivamente che il problema rifiuti al Cambonino fosse ormai cosa passata visti gli accordi presi, ma non ancora realizzati, tra Aler e Comune di Cremona. Invece sembra che ci sia in atto una congiura nei confronti del quartiere”.

“Se è vero come è vero – spiega Ventura – che gli accordi presi sono per cercare di ovviare alla mancanza di civiltà, alla mancanza di rispetto ed alla maleducazione delle innumerevoli etnie che vi sono residenti, sperando che una volta attuati portino igiene e giovamento ai residenti italiani e cremonesi, ora si pone un altro problema: quello del trasporto dopo la raccolta”.

Le responsabilità, sempre secondo il membro dell’Assemblea Nazionale del partito, sono chiare: “Non mi sfiora neanche lontanamente il pensiero sulla negligenza degli addetti, al contrario il mio pensiero va ai mezzi utilizzati per la raccolta evidentemente inadeguati a trasportare tutti i rifiuti al punto tale da perderli in quanto troppo carichi. Ora questo fa pensare ancora una volta a chi organizza la raccolta. Questa sì potrebbe essere negligenza organizzativa. Mi chiedo se non sia possibile pensare ad un passaggio in più per non lasciare rifiuti per strada con conseguenti odori sgradevoli vista anche la stagione e rischio di malattie per scarsa igiene”. “Non penso – conclude Ventura – naturalmente al cambio mezzi aumentando la grandezza, sia per i costi elevati sia per le dimensioni per entrare nei “locali immondizie”. In realtà garage riadattati non a norma. Mi auguro che questo mio pensiero estivo possa essere raccolto da chi di dovere”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti