Ultim'ora
Commenta

Segregata in una stanza con
due cani da mesi: denunciato
37enne cremonese

Viveva segregata in una stanza, senza potersi muovere a causa di gravi problemi di deambulazione, e senza poter uscire. E’ questo lo stato in cui la Polizia Municipale di Alessandria ha trovato una donna di 48anni, pare anche con seri problemi di comprensione. I vigili sono stati allertati dai vicini, lamentatisi dei cattivi odori che provenivano dall’appartamento. La donna, infatti, non poteva nemmeno accedere ai servizi igienici, viveva nella camera con due cani e risultava irrintracciabile dai propri familiari, residenti nella zona di Carpi, da anni. La segnalazione è arrivata nel primo pomeriggio di venerdì scorso, 27 luglio.

Pare che la donna fosse segregata in casa, con finestre e persiane chiuse, senza luce, gas, acqua né riscaldamento da circa 9 mesi, quando si era trasferita nell’immobile con il suo “compagno”. Un compagno che l’avrebbe visitata un paio di volte al giorno per darle da mangiare. E’ stato denunciato per sequestro di persona, circonvenzione di incapace e abbandono di persona incapace un 37enne cremonese, che è stato trovato mentre cercava di entrare in casa ignaro della presenza degli agenti, mentre la donna è stata portata in ospedale. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che il movente fosse la pensione della donna. Dalle prime indagini sarebbe infatti emerso un conto co-intestato su cui lei riceveva la pensione di invalidità di 800 euro di cui l’uomo si sarebbe continuamente appropriato.

© Riproduzione riservata
Commenti