Ultim'ora
Commenta

Muore dopo essere entrato
in acqua a Marina di Massa
52enne originario di Cremona

Un uomo di 52 anni, disabile, è morto domenica pomeriggio, 29 luglio, poco dopo essere entrato nelle acque di Marina di Massa, dove stava trascorrendo qualche giorno di vacanza nella struttura di riabilitazione e cura don Gnocchi, sul litorale verso Marina di Carrara. A nulla è valso l’intervento del medico del don Gnocchi subito accorso in spiaggia, e dei sanitari del 118 per salvare Fabio Giarelli, nato a Cremona ma residente a san Vitale Baganza (Parma). L’uomo, tetraplegico, era da poco entrato in acqua grazie ad una particolare piattaforma, quando si è sentito male. Lo hanno notato altri bagnanti e il bagnino ed è stato subito riportato a riva, per i primi soccorsi. Poi il trasporto in ambulanza all’ospedale delle Apuane, dove purtroppo è morto. Sulle ragioni del malore (possibili arresto cardiaco o congestione) faranno luce i militari della capitaneria di porto.

Fabio Giarelli, impiegato all’Ausl di Parma, era molto attivo nel sostenere i diritti delle persone disabili. Così si autopresentava sulla sua pagina facebook (da cui è stata tratta la foto), “Giarro’s Page”: “Ciao, mi chiamo Fabio Giarelli e sono nato a Cremona il 18 Agosto 1965, ma ora vivo a San Vitale Baganza (Parma) e lavoro all’AUSL di Parma. Ho cominciato a scrivere nel 1996, la prima opera che prodotto è stato un libro di narrativa dal titolo Altalenando ed ho partecipato ai concorsi più importanti della provincia di Parma e non solo, come il Violetta di Soragna e il Padus di Sissa.
Amo lo sport, in particolare la pallavolo e il calcio, seguo sempre il Parma….la mia squadra….
Vorrei che la Giarro’s Page diventasse un punto di incontro e di scambio di idee su varie tematiche: poesia, disabilità, sport, cronaca, etc. Se volete partecipare, dire la vostra, proporre un argomento o un vostro pensiero, siete i benvenuti”.

© Riproduzione riservata
Commenti