Commenta

Torneo 'Città di Vignola',
la Primavera della Cremo
sconfitta dal Sassuolo per 2-1

GNOLA (MO) – E’ il Sassuolo la prima semifinalista del “Città di Vignola”, dopo il “Torneo di Viareggio” il più importante torneo italiano riservato a formazioni Primavera. I neroverdi hanno regolato per 2-1 una buona Cremonese che, nel finale, poteva addirittura pareggiare e giocarsi la qualificazioni sui tiri dal dischetto.
La prima azione è dei lombardi, al 7’ cross dalla sinistra di Besozzi, colpo di testa di Pedroni, palla alta di poco. Sul capovolgimento di fronte, Sassuolo pericoloso con Mazzari, ma la palla termina a lato.

Al 10’ ancora Cremonese sugli scudi, sempre con Pedroni, che s’invola in area sulla destra ma, in piena area piccola, manda la palla sull’esterno della rete. Al 18′ bella ripartenza sulla fascia destra di Manzari, scavalca anche Radaelli, e da posizione molto decentrata tenta il tiro verso la rete, ma con poca fortuna, la palla però rimane in gioco, arriva in corsa Raspadori, ma stavolta la conclusione viene deviata in corner. Al 22’ tiro dalla distanza di Ahmetaj, palla fuori di poco. Al 30′ bel tiro di Kolaj, grande parata di Radaelli. Il Sassuolo preme ed al 36′ passa in vantaggio su una clamorosa ripartenza da calcio d’angolo battuto dalla Cremonese, palla conquistata da Kolaj che parte la corsa ancor prima di superare la propria metà campo, si fa tutta la fascia destra in solitaria e, solo davanti a Radaelli, lo fulmina con un preciso diagonale che si infila nell’angolo opposto. La Cremonese subisce il colpo e, dopo quattro minuti, arriva il raddoppio neroverde, splendida la conclusione di Ahmetaj che, dai venti metri, manda la sfera nel sette alla destra di Radaelli.

La prima azione della ripresa è dei grigiorossi, al 3’ tiro di Amadio ma Satalino para senza problemi. Al 5’ bellissimo lo schema del Sassuolo, nato dagli sviluppi di un calcio di punizione dal limite, Manzari conclude al volo in diagonale, ma Radaelli si supera deviando in corner. All’11′ bel tiro dalla distanza di Amadio, conclusione che sfiora l’incrocio dei pali. Un minuto dopo, un’incertezza difensiva del Sassuolo permette a Rovido di anticipare tutti in scivolata all’altezza del vertice sinistro dell’area piccola, ma la palla sfortunatamente colpisce il palo esterno. Al 17′ bel colpo di testa di Manzari, palla che esce di pochissimo sopra la traversa. Al 26′ rasoterra di Pedroni, palla parata a terra da Satalino.

Al 35′ bel tiro dal limite dell’area di Bingo, conclusione che non esce lontana dal palo alla destra di Satalino. Al 37′ cross dalla destra di Carrozza, tiro di Pellegrini dal limite dell’area piccola, ma il tiro termina clamorosamente alto. Al 42′, in pienissimo recupero, la Cremonese accorcia le distanze con una bella azione personale di Kadjo che dribbla tre difensori in area e fulmina Satalino, complice una leggera deviazione. Un minuto più tardi Girelli tenta il colpo del clamoroso pareggio, ma la palla esce a lato. E poi pochissimo altro prima del triplice fischio finale.

Di seguito ecco il tabellino dell’incontro:
Sassuolo-Cremonese 2-1 
Reti: 36’pt Kolaj (S), 40’pt Ahmetaj (S), 42’st Kadjo (C)
SASSUOLO: Satalino, Castelluzzo, Aurelio, Ghion (23’Artioli), Dembacaj, Bellucci, Manzari (17’st Pellegrini), Ahmetaj (35’st Carrozza), Raspadori, Kolaj (23’st Bartoli), Viero (17’st Giordano). A disp.: Turati, Agnelli, Merli, Fiorini, Solla, Fasolino, Gubellini. All. Morrone
CREMONESE: Radaelli, Cerri (37’st Alpoli), Besozzi, Rossi (10’st Girelli), Missaglia, Cella, Crivella (21’st Brignoli), Amadio, Pedroni (28’st Kadjo), Bingo, Rovido (23’st Salami). A disp.: Fiore, Hoxha. All. Lucchini
Arbitro: Cortese di Bologna (Piscopo e Selleri di Bologna)
Note: spettatori 120 circa; ammonito Missaglia; angoli 8-5; recupero 0′, 5′

Mirco Mariotti 

© Riproduzione riservata
Commenti