Ultim'ora
Commenta

Maristella ancora al centro
dell'attenzione per Lanfredi:
quattro questioni aperte

Erba alta, incroci pericolosi, clacson che disturbano i residenti. Ma anche promesse di scelte condivise disattese e l’abbandono dell’Istituto Sperimentale Agrario di Porcellasco. E’ un’analisi a 360 gradi quella operata da Maria Lucia Lanfredi, consigliere comunale in quota Movimento 5 Stelle, sul quartiere Maristella.

!La prima questione – spiega – è relativa ad una situazione di potenziale pericolo all’incrocio di via Porcellasco e via Carbonera, e tra la stessa via Carbonera e l’incrocio di via Persico. L’erba alta in prossimità degli incroci non permette una visuale di un eventuale arrivo di altre macchine, visto la strada stretta e l’aumento del traffico”. Un aumento dovuto “a due fattori ben precisi”: l’urbanizzazione continua della zona, quindi con un aumento considerevole di automobili, e la possibilità di scorciatoie per la via Brescia e via Mantova (Via Santa Cristina da via Persico).

Gli automobilisti, poi, nonostante alcuni dissuasori della velocità, “vanno veloci e per non rallentare, spesso, fanno uso del clacson creando disturbo ai residenti”. Onde evitare possibili incidenti, sarebbe opportuno secondo Lanfredi “far tagliare l’erba sugli incroci, di solito trascurata per via di muretti per le rogge, canali di irrigazioni, e sollecitare i proprietari dei terreni di tagliare la parte di loro spettanza per garantire la sicurezza stradale”. A tal proposito, “si vuole anche sollecitare il ripristino del semaforo vittima in questi giorni dell’ ennesimo incidente stradale”.

La terza questione riguarda la situazione di abbandono di un’edifico storico che per il consigliere “ha avuto importanza strategica per l’agricoltura Cremonese: l’Istituto Sperimentale Agrario di Porcellasco”. Nato tra il 1922/23 è “ora in stato di abbandono integrato alla sede di Lodi, l’edificio è in continuo degrado”. Non è possibile suggerirne una ristrutturazione anziché costruire nuove case? E’ quanto si chiede proprio l’esponente 5 stelle.

La quarta questione sul tavolo riguarda infine le scelte condivise promesse dall’Amministrazione. Lanfredi sottolinea che i cittadini del quartiere “si chiedono infatti perché non ha avuto seguito la promessa dell’Amministrazione di collaborazione e condivisione con il comitato di quartiere, in occasione della scelta di urbanizzazione per futuri insediamenti in via Falcone e Borsellino e soprattutto nell’ elaborazione di una proposta di revisione della viabilità della zona”. “Sembra infatti – conclude -,che il comitato abbia appreso queste decisioni dalla carta stampata”.

L’incrocio tra via Carbonera e via Persico, direzione Persichello

L’incrocio tra via Porcellasco e via Carbonera

L’incrocio tra via Porcellasco e via Persico, direzione Cremona

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti