Commenta

Amichevole: Cremonese batte
Pro-Vercelli 2-0. Minuto di
silenzio per vittime di Genova

La Cremonese batte la Pro Vercelli 2-0 nell’amichevole disputata al nuovo Comunale di Caravaggio. La partita si è aperta con un minuto di silenzio per ricordare le vittime di Genova. Nel primo tempo mister Mandorlini ha adottato il solito 4-3-3 con Radunovic in porta, Mogos, Terranova, Claiton e Migliore in difesa, Arini, Castagnetti e Croce a centro campo, e tridente formato da Strefezza, Montalto e Castrovilli. Buona la presenza di pubblico in tribuna e gran caldo a caratterizzare l’intero incontro.

Nella prima frazione non molte emozioni, con Radunovic impegnato due volte, al 14′ da Milesi e al 32′ da Mal, ma sempre bravo a farsi trovare pronto. Poco prima dell’intervallo Montalto di testa su corner di Strefezza ha portato in vantaggio la Cremo.

Nella ripresa Mandorlini ha cambiato volto alla squadra dando spazio a quasi tutta la panchina, con una girandola di cambi. Da segnalare l’esordio di Emmers (molto buona la sua prestazione). La seconda frazione di gioco ha visto una cremonese più vivace, con Boultam vicino al goal in almeno due circostanze e Brighenti voglioso di trovare il goal. Proprio quest’ultimo al 26′ ha guadagnato un calcio di rigore vedendosi respingere un tiro in area con il braccio da Tedeschi. Dal dischetto è toccato a Greco trasformare, spiazzando il portiere Moschin, per il 2-0 definitivo. Da segnalare prima della fine un’altra bella parata di Radunovic su Della Morte.

In generale la Cremonese è piaciuta, dando l’idea che i tanti nuovi acquisti si stiano amalgamando sempre più al gruppo dei confermati. A rendere positiva la giornata non è stata solo la vittoria ma il fatto che la difesa non abbia incassato goal.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti