40 Commenti

Cottarelli alla festa del Pd:
Non mi candido a sindaco,
se Mattarella chiama dico sì

foto Sessa

Grande affluenza questa sera alla festa dell’Unità, dove lo spazio dibattiti ha visto protagonisti Carlo Cottarelli e il segretario regionale Pd Alessandro Alfieri. Il tema affrontato, “le sfide dell’Italia”, ha dato modo ai protagonisti di dibattere sulle questioni di più stretta attualità. Il cremonese Cottarelli, ormai di casa negli incontri pubblici sotto il Torrazzo, sollecitato dalle domande dei giornalisti Simone Bacchetta e Giacomo Guglielmone ha detto che in caso di crisi di governo, “se Mattarella mi chiamasse per traghettare il paese risponderei di sì. Non ci starei neanche a pensare”. Riguardo ai temi economici, per “Flat tax e reddito di cittadinanza servono 67 miliardi. Basterebbe eliminare l’istruzione: ossia tutte le scuole compresa università”. Una misura non conveniente secondo l’economista per far ripartire l’Italia: “Sui 50 miliardi del costo della flat tax, 35 andrebbero al 20 per cento della popolazione più ricco e solo 1 miliardo al 20 per cento più povero. Quindi andrebbero solo ai ricchi”.

In tema di politica locale, poi, Cottarelli chiarisce che non ha intenzione di candidarsi a sindaco di Cremona: “Ho iniziato il mio lavoro a Milano, all’Osservatorio della Cattolica. Non posso purtroppo lasciarlo a metà”. Sabato la Cremo gioca la prima di campionato, e Cottarelli non vorrebbe perdersela: “Ho un impegno in Puglia al mattino. Ma se atterro in tempo, andrò volentieri allo stadio a tifare Cremonese”.

In apertura di serata, però, Cottarelli, ha iniziato dalla situazione economica italiana: “Noi abbiamo il debito pubblico più alto in Europa, dopo la Grecia, e il tasso di crescita più basso. Il rischio è tale combinato disposto causi una perdita di fiducia e un attacco speculativo nei confronti del nostro Paese. Con l’Italia che potrebbe finire in recessione”. Ma non è un giudizio benevolo nemmeno quello che il direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani esprime in riferimento all’attività di governo, a pochi mesi dall’insediamento dell’esecutivo giallo-verde: “Alcune cose non mi sono piaciute. Vedremo nei prossimi mesi cosa succederà con la legge di Bilancio. Finora ho sentito solo chiacchiere. Io, a dire la verità, un po’ preoccupato lo sono”.

Foto Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    Il governo Conte si è insediato il 1° giugno. Ipotizzare una crisi di governo a distanza di 84 giorni o poco più, non sembra di buon auspicio per il Paese.

    • Blizzard

      Non lo so se sia di buon auspicio o meno, senz’altro è comunque realistico.
      Nelle varie esternazioni dei vari “alleati” si vede che non sono d’accordo in niente se non nel cercare di stare al governo aggrappandosi alla poltrona. Governo del cambiamento mah?!!

      • Ronni

        Con il consenso che si ritrovano ( vedi applausi a scena aperta e ovazioni a Genova ) hanno l’obbligo di governare e di trovare la quadra !! Chi si vorrebbe aggrappare alla poltrona non sono loro ma piuttosto chi gufa e vorrebbe tornare a governare essendo ormai odiati e invisi a un intero paese ..!!! Cottarelli , uomo avvisato …

        • Alceste Ferrari

          Ho l’impressione che il consenso di cui parli sia molto costruito ad arte (applausi e ovazioni intendo). La gente comincia a farsi delle domande e le risposte che trova lascia come minimo perplessi
          Una crisi di governo non è mai augurabile, per il bene del paese; ma la manifesta incapacità di questo governo è assolutamente pericolosa e può costare cifre impagabili: siamo sull’orlo di un burrone non per chi c’era prima – che aveva competenza e idee chiare e ha governato, sapendo riportare il paese in carreggiata dopo i disastri del Cavaliere – ma per colpa di chi con incompetenza, cialtroneria e arroganza pensa che governare sia il gioco a chi la spara più in alto. Vedi risultato sullo Spread: più di 100 punti in più grazie a tre cretinate dette a bocca aperta, pari a 4-5 miliardi di interessi che paghiamo tutti, te compreso (se paghi le tasse)

          • Gianluca

            Ma le idee chiare e competenza si riferiscono anche alla riforma della banche Popolari, al fallimento di Etruria, Monte Paschi e affini, alla migrazione incontrollata per qualche decimale di deficit, all’Air Force Renzi? Qui mi fermo per decenza.

          • Alceste Ferrari

            Si bravo, fermato perché è già abbastanza indecente come elenco di cavolate

          • Gianluca

            La verità fa male….

          • Mario Rossi SV

            Schiumate di rabbia, e si, schiumate, schiumate…

          • Telafó Giovanni

            Mi piace davvero come riduce tutto a livello di tifo da stadio!

          • Mario Rossi SV

            Quando si tira in ballo berlusconi non credo si possa guardare più avanti del proprio naso.

          • Alceste Ferrari

            Qua non si tratta di rabbia ma di buon senso

          • Mario Rossi SV

            E quale buon senso potrebbe portare questo individuo a capo del governo, visto che l’ultima volta aveva 0 (zero) voti di fiducia?
            Nessuno lo vuole, sono solo chiacchiere per far vendere salciccie alle feste dei tuoi compagni.

          • Alceste Ferrari

            Non si sta parlando di un cambio di governo, lo ripeto
            Si sta parlando delle prospettive di politica economica e dei grossi rischi che sta passando il paese (e quindi anche il portafoglio tuo è mio) causati da incompetenza, incapacità e manifesta arruffagine dei membri di questo governo.
            Invece di sparare slogan, rileggiti l’articolo e fai un po’ di ricerca sui dati e le informazioni fornite
            Altro che salsicce

          • Mario Rossi SV

            Le salciccie ti sono andate di traverso, con tutta la rabbia che schiumi…

      • antonio1956

        Otto ore fa ho inviato un commento in risposta a Blizzard: è ancora ” in attesa “. L’ho riletto, non sembra un commento irriguardoso.

  • Stante59

    Le domande e le risposte la gente se le è già fatte da molto tempo. Questo governo nasce e agisce con un mandato popolare mai riscontrato prima. Certo governare l’Italia non è semplice ma di disonesti, dispensatori di bufale, scialacquatori, fintoambietalisti, moralisti del piffero di stirpe Asiatica, economisti che non ne azzeccano una, poltronai, statalisti, privilegiati senza titolo etc.….ne abbiamo già avuti troppi.

    • Alceste Ferrari

      Che strano: hai fatto l’elenco dei “pregi” di questo governo!
      Aggiungici incompetenza, abuso di potere con responsabilità diretta nella morte di indifesi (chiamarsi omicidio), dispregio delle regole e delle istituzioni democratiche e costituzionali… etc

      • Mario Rossi SV

        Omicidio? Spiegati meglio.

        • Alceste Ferrari

          Ordinare alle navi di non soccorrere della gente che sta affogando significa affidarli alla morte: finora siamo a 1500 morti
          La responsabilità di questo ricade sulla testa di chi ha dato un simile ordine: salvini

          • Gianluca

            Siamo partiti da Cottarelli siamo arrivati ai migranti e Salvini, ci manca solo CR7 e poi abbiamo fatto bingo.

          • Mario Rossi SV

            Fai una denuncia in procura se ne sei convinto, oppure stai zitto perché chi accusa senza prove passa dalla parte del torto.

          • Alceste Ferrari

            Pare che ci sia già una procura che indaghi: evidentemente non stavo farneticando

          • Mario Rossi SV

            Lascia che indaghi, intanto i tuoi negretti non sbarcano.

          • Alceste Ferrari

            Le prove sono sui giornali: gli stessi comandanti delle navi dichiarano di avere dovuto obbedire a degli ordini arrivati dall’alto. La stessa procedura su cui si è fondato il processo di Norimberga: il riconoscimento di mandanti ecresponsabili diretti
            E lo stesso Salvini se ne fa vanto
            Ripeto: una vergogna per questo paese.
            La denuncia è in primo luogo politica e morale; per quella giudiziaria (compreso l’abuso di potere) ci sta pensando la magistratura

          • Mario Rossi SV

            HAHAHAHA!

      • Stante59

        Fino ad ora dove ha vissuto ?

    • Telafó Giovanni

      Mandato popolare? Cioè? La lega che si presenta alle elezioni per governare con Forza Italia e FDI o i 5stelle che “mai e poi mai governare con i partiti che hanno portato allo sfascio l’Italia”?

      • Stante59

        A già voi dei mandati popolari ve ne fate un baffo, vero ? E se era per voi nemmeno al voto si doveva andare… Certo con tre voti si fa pochino comunque, meglio un Napolitano da repubblica presidenziale.

        • Telafó Giovanni

          Non capisco perché mi apostrofa col voi visto che sono una persona. Mi piacerebbe gentilmente sapere in quale categoria mi mette vista la foga con la quale mi attacca?

          • Stante59

            Nessuna foga…E’ una sensazione tutta sua. Per quanto riguarda la sua collocazione la metterei senza offesa nei benpensanti irresponsabili di sinistra al di fuori della realtà. Forse mi son sbagliato ma la sensazione è questa, e magari le fa pur piacere. Mi scuso oltre modo se con il Voi possa aver pensato di non considerarla come persona.

          • Telafó Giovanni

            Grazie del chiarimento ma trovo piuttosto semplicistico il suo ragionamento per cui, siccome la penso in maniera differente da lei, sono sicuramente di uno schieramento opposto al suo. Un’altra cosa: nella sua replica non trovo il suo punto di vista sull’appunto che le ho mosso ma solamente uno sterile “invece voi”.

          • Stante59

            Vede che il beneficio del dubbio me lo son tenuto😀

  • gianca3004

    con quale maggioranza?

  • Telafó Giovanni

    Tutta la questione nasce da una domanda fatta dai due intervistatori nella serata di ieri: Cottarelli (e nemmeno Alfieri del PD) non ha auspicato nessuna crisi di governo, anzi! Ha solamente risposto che sarebbe pronto a mettersi a disposizione del presidente Mattarella nel caso gli venisse chiesto di formare una governo.

    • antonio1956

      Legga bene: ho scritto ipotizzato.

      • Telafó Giovanni

        Il mio commento puntualizzava il fatto che ad ipotizzare erano stati gli intervistatori Bacchetta e Guglielmone.

  • paolo

    Cottarelli è certamente una persona competente, ma per governare un paese allo sbando, non servono persone competenti servono venditori di fumo per raccattare voti dal popolino

    • Don Josè La Sida

      Quelli come te dicevano lo stesso di Monti&Fornero, il cui operato si traduce in numeri impietosi da macelleria sociale.

  • stefano bova

    Cottatelli è un Monti che non ce l’ha fatta ( e non c’è la fara’) punto

  • antonio1956

    ……….. “privilegi” acquisiti di milioni di pensionati. I danni sono già stati fatti a partire dal 2011.