Un commento

Sversamento di idrocarburi
nel Naviglio Civico, forte
odore al Migliaro IL VIDEO

Un grave sversamento di idrocarburi è avvenuto nel pomeriggio di martedì 21 agosto al Migliaro, all’altezza del ponticello che conduce in via Cà del Binda. Se ne sono accorti i residenti  e chi percorreva la pista ciclopedonale che costeggia il Naviglio Civico, dove attorno alle 18 è stata avvistata la lunga striscia iridescente che galleggiava sull’acqua. La segnalazione di un residente è stata raccolta dalla Polizia provinciale agli ordini del comandante Mauro Barborini, che ha inviato un pattuglia per verificare l’origine dello sversamento, dovuto probabilmente al lavaggio di una cisterna. “Passeggiavo con il mio cane quando ho avvertito un odore fortissimo, acre, come mai mi era capitato di sentire”, ci spiega il testimone che ha dato l’allarme, che ha accusato irritazione del naso e della gola. Una pellicola galleggiante per circa 1 – 1.5 km tra il Migliaro e la zona di S. Ambrogio, dove inizia la pista molto frequentata da ciclisti e pedoni.

VIDEO 2 (10sec.)

g. biagi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ciclo-pe

    E beccarli una volta per tutte e fargliela pagare salata? Possibile che si continui con questi sversamenti criminali e si faccia poco o nulla? Le leggi ci sono contro i reati ambientali ma probabilmente chi fa queste cose gode di una impunità dovuta ai controlli spesso carenti. Da anni sul Po ogni giorno qualche azienda agricola scarica a monte di Cemona liquami ben visibili, per chi li vuol vedere, in quanto galleggiano e passano lungo le canottieri. Dal tubo Tamoil prima del mandracchio se ci passi di sera è come se uscisse benzina. Possibile che non si riesca a rintracciare i responsabili? Cosa fa la polizia provinciale? Cosa fa l’Arpa?