Un commento

Morosità inquilini Comune
ex Aler: il debito aumenta
di altri 300mila euro

La cifra deriva da un ulteriore conteggio effettuato dall'ente che fino al dicembre 2015 ha gestito gli inquilini degli alloggi erp comunali. Va ad aggiungersi ad ulteriori 478mila euro di debito già conteggiati.

Il Comune sta procedendo al recupero di crediti per affitti di edilizia Erp e spese condominiali per una cifra di 302mila euro, per i quali sono già partiti in queste settimane i relativi bollettini di pagamento. Si tratta della ultima quantificazione delle somme non riscosse dall’Aler, quando ancora gestiva gli alloggi di proprietà comunale, ossia fino al 31 dicembre 2015. Dall’anno successivo, il Comune infatti decideva di assumere in proprio la gestione. Un passaggio in seguito al quale gli uffici procedevano alla ricognizione degli eventuali  insoluti, allo stesso tempo verificando con i Servizi sociali in quali casi usare maggiore tolleranza ed avviare specifici percorsi di sostegno. Al termine di queste verifiche risultava uno scoperto di 478mila 149 euro, esigibili, per il bilancio comunale, negli anni 2016 e 2017.

In seguito, ulteriori accertamenti da parte di Aler, relativi agli anni 2014 e 2015 evidenziavano che in alcuni casi era stato applicato un canone ‘provvisorio’ per quelle situazioni famigliari in cui era stata accertata una diminuita capacità economica, da conguagliare a consuntivo. Il conto finale degli insoluti era quindi destinato ad aumentare, anche perchè nel frattempo Aler quantificava le spese condominiali. Da questi nuovi conteggi risultava un ulteriore scoperto per 302.705 euro, da aggiungere quindi ai precedenti 478mila.

Da poco sono stati inviati i bollettini da parte della società di riscossione comunale: le singole cifre che compongono i 302mila euro complessivi, oscillano da un massimo di 18mila a poche decine di euro. g.b.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    bene inquilini morosi e il comune di Cremona a San Felice gli sta’ rifacendo anche gli appartamenti a gratis