Commenta

Ciclismo su pista U23, altra
gioia azzurra targata Cremona
Oro per Miriam Vece

E’ cremonese l’impresa più abbagliante al velodromo svizzero di Aigle, sede dei campionati continentali di ciclismo su pista. La 21enne Miriam Vece, il lampo di Romanengo, atleta in forza al team Valcar Pbm come l’altra pluridecorata Marta Cavalli, ha conquistato il suo primo oro europeo Under23. Ed è una medaglia pesantissima perché l’Italia, nella velocità, attendeva questo successo da tempo.

Miriam è cresciuta nel corso della rassegna, ha conquistato un argento di squadra e poi si è presa l’ovale di Aigle nella finale individuale. Il duello conclusivo con la lituana Migle Marozaite ha tenuto col fiato sospeso il pubblico nel secondo round. Vinto senza patemi il primo, Miriam ha dovuto attendere una decisione dei giudici di gara per esultare.

La lituana, lanciata verso la rimonta, ha infatti commesso un’infrazione in volata passando sulla linea di riposo. Declassata, ha consegnato il successo all’azzurra che mette al collo un oro storico per la nazionale italiana.
Una selezione che parla cremonese, cremasco e casalasco: dopo Marta Cavalli, Miriam Vece e Diego Bosini, domenica toccherà ad Elena Bissolati, giovane ciclista di San Giovanni in Croce che sarà impegnata nel Keirin.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti