Commenta

Dal 6 al 9 settembre
torna la festa di
Alternativa Comunista

Anche quest’anno si svolgerà a Cremona, al Cascinetto di via Maffi 1, la tradizionale festa regionale del Partito di Alternativa Comunista, da giovedì 6 a domenica 9 settembre, dal titolo ‘Uniamo le lotte’.

“La data scelta non è casuale. Sarà anche il momento grazie al quale lavoratrici e lavoratori del territorio inizieranno a discutere come opporsi alle politiche reazionarie che il governo Lega 5Stelle si appresta a varare con la prossima legge di bilancio” evidenziano gli organizzatori.

Per lo spazio politico sabato 8 settembre ci sarà un intervento delle maestre diplomate che lottano contro il licenziamento di decine di migliaia di loro deciso dal Governo, mentre la domenica sarà dedicata alla lotta contro il maschilismo e l’oppressione delle donne lavoratrici. Ci sarà anche una presenza di lavoratori della logistica aderenti al sindacalismo di base.

Oltre alla discussione e al confronto politico non mancheranno gli spazi di svago: ampia infatti l’offerta musicale. che inizierà ogni sera alle 21. Giovedì si esibiranno ‘I Giorni Cantati’, mentre il venerdì è la volta di ‘Emmepi’, cantautorato elettronico.

Sabato la serata clou, con i ‘Rappresaglia storica’ punk band italiana, attiva ormai da 3 decenni. Domenica la festa si concluderà con il concerto dei ‘Nero a metà e lo spettacolo teatrale ‘Le Stirelle’.

Ogni sera dalle 19 sarà attiva la cucina, con piatti tradizionali a prezzi popolari e la birreria. Grazie alla presenza di strutture coperte la Festa si terrà anche in caso di maltempo.

© Riproduzione riservata
Commenti