Commenta

Cremo, contro il Palermo
un punto che vale di più
Sabato 8 test col Fanfulla

(foto Sessa)

Due pareggi dal sapore completamente diverso per un inizio di campionato che arriva al suo primo pit-stop, una pausa preziosa per alleggerire la condizione fisica dopo la preparazione estiva, ma soprattutto per recuperare gli elementi ancora fermi ai box, Piccolo e soprattutto Paulinho. È arrivato il momento per raccogliere i frutti del lavoro fatto durante l’estate con il brasiliano, con preparazione personalizzata per poter avere a disposizione di un talento che rappresenta un lusso per la categoria. L’appuntamento è previsto per sabato prossimo, 8 settembre, alle 16, quando, con il campionato fermo, la Cremonese sarà impegnata in una amichevole con il Fanfulla, che milita nel Campionato di serie D, nel girone di Pergo e Crema: una partitella organizzata proprio per testare la condizione dei due giocatori il cui recupero diventa fondamentale visto l’infortunio di Adriano Montalto, anche se la Cremonese vista in campo a Palermo ha mostrato un deciso miglioramento rispetto alla prima gara in casa e soprattutto ha dimostrato di avere una rosa competitiva al di là dei nomi dei giocatori più esperti di cadetteria. A partire dai giovani che hanno dimostrato il proprio valore giocando con personalità anche in un campo difficile come quello del Barbera, ma non solo: si è vista una crescita di condizione, di intesa e soprattutto di gioco, per una Cremonese che ha saputo divertire e tenere sulla corda fino all’ultimo il Palermo, rischiando anche il colpaccio con quella corsa a perdifiato di Carretta e il pallone terminato sulla traversa che ha gettato nella disperazione anche Emmers che aveva seguito tutta l’azione pronto ad intervenire e magari festeggiare il primo gol tra i professionisti. E’ finita 2 a 2, un punto che porta a considerazioni ben diverse rispetto a quelle dell’esordio con il Pescara, una prestazione che merita di far impennare la campagna abbonamenti che proseguirà fino alla vigilia della partita con lo Spezia. I botteghini riapriranno venerdì dalle 16,30 alle 20 e sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 20, fino a venerdì saranno disponibili solo sulla piattaforma online. Mancano ormai una manciata di tessere per superare la quota abbonati dello scorso campionato e raggiungere, perché no, quota 4mila.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti