Un commento

VIDEO - Lupi (o forse sciacalli)
filmati dopo il ponte di San
Daniele sulla sponda parmense

SAN DANIELE PO – L’avvistamento, come spesso avviene in questi casi, è improvviso. All’inizio ci si sorprende un po’, poi il primo gesto che viene spontaneo è quello di prendere il cellulare e iniziare a filmare: lo ha fatto anche un passante che si trovava giovedì a San Daniele Po, ai piedi del ponte sulla sponda parmense, da dove si possono osservare i campi coltivati. Ed è proprio dai campi che, in lontananza, si vedono passare alcuni animali non esattamente autoctoni.
Sembrano proprio lupi, quattro in tutto, forse cinque come svela uno degli ultimi frame del video, quelli che si allontanano dal campo. Lupi o sciacalli, precisa l’esperto, coinvolto dopo che la segnalazione è già arrivata alla Polizia Provinciale di Cremona nella mattinata: dal video non si riesce a osservare bene la coda e dunque non si riesce a stabilire con esattezza, appunto, di quale tipo di mammifero si tratti. Una presenza in ogni caso anomala, ma ormai nella nostra pianura dobbiamo abituarci a questi ospiti inattesi: dopo i cinghiali, ecco dunque anche i lupi o gli sciacalli, più adatti a vivere in zone di collina o montagna, per dna e tradizione, per così dire.
E qualcuno suggerisce che la natura sta in qualche modo provvedendo: lo spostamento nei nostri campi in modo incontrollato del cinghiale, infatti, ha creato non pochi problemi alle nostre colture, senza che nessuno, in natura, nella nostra zona, possa fermare questa avanzata. Ora però c’è qualcuno, a quanto pare, che per caratteristiche e posizione nella catena alimentare spesso caccia il cinghiale. Senza esagerare, sembra quasi che in piccolo l’ecosistema selvatico e montano tipico dell’Appennino, ad esempio, venga ora ricreato negli orizzonti della Pianura Padana: la segnalazione giunta alla Polizia Provinciale non verrà certo snobbata.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Graziano Ansaldi

    Secondo me non sono lupi ma sciacalli.