Commenta

'Pedalare è bello con l'Avis',
il Vescovo Napolioni dà
il via ai 600 partecipanti

(foto Sessa)

E’ stato il Vescovo Antonio Napolioni a dare il via questa mattina, domenica 9 settembre, alla 31esima edizione di ‘Pedalare è bello con l’Avis’, la pedalata non competitiva che ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al “dono del sangue”. Partiti da piazza del Comune in circa 600 tra iscritti ed aggregati, l’itinerario su due ruote si è concluso sotto la Loggia dei Militi dove è stato offerto un rinfresco. “E’ una tradizione – spiega la presidente Avis Andreina Bodini – che si rinnova con lo scopo di riagganciare l’associazione alla città, nonostante non se ne sia mai separata”. L’occasione dà anche modo a Bodini di fare il punto della situazione: “Anche se non c’è una flessione importante di donatori, ce n’è una di donazioni: i tempi sono cambiati, anche se a Cremona la situazione rimane serena”. “Tutto ciò – conclude la presidente dell’associazione cittadina – è dovuto principlamente al cambio degli stili di vita con tante persone che vivono o lavorano fuori città o addirittura all’estero: dobbiamo inoltre conisderare che la fascia con la più alta concentrazione di donatori è quella compresa tra i 35 e i 55 anni che è anche quella maggiormente interessata a questa tipologia di fenomeni. A ciò vanno aggiunte norme più stringenti in fatto di viaggi (con ‘embarghi’ fino a quattro mesi in base alla destinazione, nda), oltre alle consuete malattie stagionali che fa sì che si doni in media quattro volte l’anno”.

mt

Fotoservizio Francesco Sessa

Il Vescovo Napolioni e la presidente Avis Bodini

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti