Un commento

'Cambia e vai', presentata
la Settimana Europea della
Mobilità: via il 16 settembre

Cremona aderisce anche quest’anno alla Settimana Europea della Mobilità (dal 16 al 22 settembre). Il tema dell’edizione 2018 è la multimodalità e, fanno sapere dall’Amministrazione, per questo motivo è stato scelto lo slogan ‘Cambia e vai’. La Settimana Europea della Mobilità, giunta alla 17a edizione, è ormai diventata “un appuntamento fisso e irrinunciabile per tutte le amministrazioni e per tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita delle nostre città”. Ogni anno, infatti, dal 16 al 22 settembre “migliaia di città e milioni di cittadini europei festeggiano la mobilità sostenibile” e lanciano “un messaggio di cambiamento e di rinnovamento dei nostri stili di vita”.

Quest’anno il Comune di Cremona e FIAB Cremona hanno programmato diverse iniziative che si svolgeranno lungo un arco di tempo più ampio rispetto a quello stabilito a livello europeo. Da alcuni giorni infatti i tecnici del Settore Mobilità del Comune e del Servizio segnaletica di AEM stanno posando le spire per un conteggio straordinario sui passaggi dei ciclisti sulle principali piste previste dal Biciplan. I volontari di FIAB Cremona, insieme a quelli di Legambiente, completeranno questi dati, importanti per una migliore valutazione degli spostamenti quotidiani delle persone e per una pianificazione futura, con altri rilevamenti su direttrici all’interno della Zona a Traffico Limitato. I rilevamenti si terranno nei martedì 18 e venerdì 21 settembre.

Durante la settimana sono previsti alcuni eventi e momenti di sensibilizzazione organizzati da FIAB Cremona. Domenica 16 settembre biciclettata lungo la Ciclovia del Pellegrino, da Castelleone a Treviglio, con la visita ad importanti e bellissimi santuari e con l’incontro con sindaci e autorità del territorio.

Lunedì 17, alla Colonie Padane dalle 18 alle 20, serata tutta dedicata al mondo del ciclismo. Guido Foddis presenterà il Festival del Ciclista Lento (che si terrà a Ferrara dal 26 al 28 ottobre), in cui Gibì Baronchelli sfiderà Francesco Moser cercando di realizzare il record di lentezza. Marco Pastonesi, noto giornalista e scrittore sportivo, presenterà il suo ultimo libro ‘Nibali, la quinta tappa’ e Gibì Baronchelli racconterà “inediti e gustosi aneddoti” della sua lunga vita di professionista, oltre a parlare del suo libro ‘Dodici secondi’. Guido Foddis si inserirà con brevi commenti e canzoni dedicate al mondo del ciclismo. Saranno presenti anche campioni del ciclismo cremonese.

Domenica 23 settembre, invece, FIAB Cremona sarà presente alla Festa del Volontariato dove presenterà una documentazione fotografica di tutti gli eventi organizzati per il progetto ‘La cultura dell’Ambiente va in tandem con la solidarietà’ presentato e cofinanziato nell’ambito del bando di Cultura partecipata 2018 del Comune di Cremona.

Infine, lunedì 24 inizieranno i lavori in via Santa Maria in Betlem per la messa in sicurezza di questo incrocio e dell’accesso alla scuola per l’infanzia San Giorgio, azione prevista nell’ambito del bando casa-scuola e casa-lavoro, le cui attuazione ora entra nel vivo.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Orto

    D’accordissimo con la mobilità sostenibile (in città mi muovo a piedi). Va benissimo l’iniziativa ed invito gli organizzatori ad insistere sull’educazione dei ciclisti, sul rispetto della regole e sulla sicurezza. Sono loro che si fanno male, anche quando han ragione. Anche oggi ho visto un ciclista passare col semaforo rosso. Nessuno vuol fare del male a nessuno, ma senza il rispetto delle regole, da parte di tutti, la pacifica convivenza non è possibile e la mobilita sostenibile non ha senso se ogni giorno ci troviamo a commentare notizie di ciclisti che si son fatti male e a chiedersi di chi sia la colpa (sarebbe bello avere delle statistiche su questo….)