Commenta

'Labor-Azione', numerose
iniziative per capire i bisogni
educativi dei giovani

Il Settore Politiche Educative – Piano Locale Giovani del Comune di Cremona e l’Istituto ‘Luigi Einaudi’ di Cremona presentano Labor-azione, una serie di iniziative finanziate nell’ambito del diritto allo studio.

Il primo appuntamento è sabato 29 settembre al Teatro Monteverdi (via Dante, 149), dalle 8,30 alle 13, con il convegno E-Labor-Azione con docenti dell’Università Cattolica. Emanuela Maria Confalonieri relazionerà su Il bello dell’essere adolescenti: sfide, opportunità e risorse, Luigi D’Alonzo, su I bisogni dell’adolescente e la proposta educativa e didattica a scuola e Claudio Bernardi su L’arte dei corpi. Mettere in forma le persone e il corpo sociale. Interverrà infine il Presidente dell’Associazione “La Bussola della Mente” e docente di Scienze Motorie e Sportive, Daniele Tolomini, su Azioni e interazioni a corpo libero. La partecipazione è gratuita previa iscrizione entro venerdì 28 settembre (teatromonteverdi@comune.cremona.it – tel. 0372 407783).

Labor-azione nasce dalla consapevolezza che l’istruzione secondaria superiore deve farsi carico delle sfide e delle criticità che le giovani generazioni affrontano per evincerne i bisogni educativi sottesi, in modo da promuovere la costruzione di competenze idonee affinché l’adolescente possa affrontare in modo efficace tale fase evolutiva. Per questo sono stati organizzati un convegno e percorsi laboratoriali che si propongono di offrire spunti di riflessione sulla realtà dell’adolescente di oggi, con proposte operative su tecniche pensate per coniugare i bisogni dell’adolescente e gli obiettivi formativo-educativi del docente.

Le finalità del progetto sono promuovere un confronto sulla percezione dell’età adolescenziale contemporanea, sui bisogni formativi e sugli strumenti di lavoro nella scuola, oltre che individuare possibili tecniche, da svolgere attraverso laboratori, idonee a stimolare in ciascuno curiosità, scoperta, ascolto, creatività, presupposti essenziali per motivare all’apprendimento, nonché riflettere sulle competenze sviluppate attraverso questa metodologia. Destinatari del percorso sono insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, educatori professionali, socio-culturali e socio-sanitari, operatori teatrali, studenti universitari e laureati in discipline umanistiche e pedagogiche.

Questi i laboratori delle “Arti” Labor-Azione in programma:
• Tecnica narrazione (Teatro Monteverdi), con tre incontri l’11 ottobre dalle 14 alle 16 e il 18 e 25 ottobre dalle 15 alle 17 condotto da Enrica Trovati, teatroterapeuta
• Tecnica corporea (Teatro Monteverdi), con tre incontri l’8 e il 22 novembre, il 7 dicembre dalle 15 alle 17 condotto da Marcella Monelli, psicologa e danza movimento terapeuta
• Tecnica fotografica (I.I.S. “L. Einaudi”- via Bissolati, 96 – Aula PC 2) con tre incontri il 6 novembre, il 18 dicembre dalle 14,30 alle 16,30 condotto da Vittoria Attianese, docente di grafica pubblicitaria
• Tecnica motorio-sportiva (sede e giorni in via di definizione), condotto da Mauro Bonali, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Daniele Tolomini.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione alle singole attività entro il 6 ottobre 2018 (teatromonteverdi@comune.cremona.it – tel. 0372 407783).

© Riproduzione riservata
Commenti