Commenta

Viaggio e migrazione nella
quarta edizione di Ri-letture
al via venerdì 5 ottobre

Inizierà venerdì 5 ottobre la quarta edizione della rassegna Ri-letture. Nell’affascinante cornice del Museo Archeologico (via San Lorenzo), dogni venerdì di ottobre alle 19.00 (l’ingresso è libero) torna la rilettura di libri, curata da Mario Feraboli e Marina Volonté, dove alcuni lettori racconteranno le impressioni ricavate da testi per loro significativi. Anche quest’anno il filone dei libri selezionati riguarda il tema del viaggio e della migrazione. Al termine di ogni incontro sarà offerto ai presenti un aperitivo.

Il primo appuntamento è con Emanuela Ghinaglia, psichiatra all’ASST, con il romanzo Vita di Melania Mazzucco, storia di due ragazzi che, agli inizi del Novecento, dalle campagne dell’Italia del sud sbarcano a New York.

Si prosegue venerdì 12 con Marina Volonté, archeologa e conservatrice del Museo Archeologico, che racconterà il proprio punto di vista sulle storie e i personaggi narrati nel primo grande viaggio della storia della letteratura occidentale, l’Odissea di Omero.

Terzo appuntamento il 19 ottobre con Michele Ginevra, responsabile del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, che parlerà di Persepolis di Marjane Satrapi, un classico della letteratura a fumetti, narrazione autobiografica nella Teheran della caduta del regime dello Scià Reza Pahlavi, del trionfo della rivoluzione islamica guidata da Ruhollah Khomeyni e della guerra contro l’Iraq.

Conclude la rassegna il 26 ottobre Paola Trombini, docente del Liceo Scientifico “G. Aselli”, che condurrà gli ascoltatori attraverso il viaggio di ritorno dal campo di concentramento di Auschwitz alla città natale, Torino, narrato da Primo Levi ne La tregua.

La rassegna è realizzata in collaborazione con la Libreria del Convegno, l’Associazione Porte Aperte Festival e l’Antica osteria del Fico.

© Riproduzione riservata
Commenti