Un commento

Contratti di Filiera: per il
Consorzio Agrario di Cremona
incremento del 33%

Cambiano i numeri ma non la sostanza: il Consorzio Agrario di Cremona continua costantemente il suo percorso di crescita. A testimoniarlo è anche il settore dei contratti di filiera che nel 2017 ha fatto registrare addirittura un + 33% e che si prepara ad essere protagonista anche con la nuova campagna.

“Da alcuni anni a questa parte abbiamo promosso la politica dei contratti di filiera – spiega con soddisfazione il presidente Paolo Voltini – che nel nostro caso ha una caratteristica ben precisa e definita, ovvero, convogliare la produzione agricola o nel nostro mangimificio o in aziende alimentari di primissimo livello, tra cui Barilla. All’agricoltore che si rivolge al Consorzio Agrario di Cremona possono essere proposti, nell’ambito della campagna agronomica autunnale, una decina di contratti diversi, tra cui spiccano quelli relativi al grano duro e al grano di forza e da quest’anno anche uno denominato “Carta Mulino Bianco” mirato a garantire il criterio di sostenibilità della coltura.

Quel che noi offriamo ai nostri agricoltori – prosegue il presidente Voltini – sono percorsi completi con tempi di pagamento certi a fine raccolto e, soprattutto: condizioni economico-finanziarie trasparenti e definite fin dal principio, premialità e, per alcuni contratti, prezzi garantiti. Tutto ciò conferisce all’agricoltore sicurezza, sia per quanto riguarda la destinazione del proprio prodotto sia per quanto concerne la sua remunerazione. I parametri previsti dai contratti di filiera del Consorzio sono pochi, semplici, chiari e consentono a chi sottoscrive gli accordi il massimo della redditività.

La nostra forza – conclude Voltini – è che siamo gli unici sul territorio a certificare la filiera in tutto il suo percorso, dall’inizio alla fine, perché grazie ai nostri soci abbiamo la produzione, quindi la trasformazione, ma poi anche la commercializzazione. Il mio invito è proprio quello di passare nelle filiali e nelle agenzie del Consorzio a dialogare con la nostra rete vendita, per toccare con mano la concretezza e l’autenticità delle nostre proposte”.

Se tra i contratti offerti, spiccano appunto quelli relativi al grano duro e al grano di forza, non va dimenticato che il Consorzio Agrario di Cremona stipula anche altri tipi di accordi. Come quelli per il pisello proteico e l’orzo, che permettono all’agricoltore di diversificare la tipologia di coltura e soddisfare i vincoli della Pac.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Orto

    Non capisco se questo sia un articolo o un’inserzione pubblicitaria…. “Passate nelle filiali o nelle agenzie…”