Commenta

Imprenditori e professionisti
cremonesi per l'economia
locale. Zagni presidente

Più di 50 professionisti e imprenditori cremonesi, riuniti in un gruppo che si presenta e omaggia la città del Torrazzo già a partire dal suo nome: Amici Miei, in ricordo del film che ebbe per protagonista il grande Ugo Tognazzi. E’ la sezione locale di Bni, la più grande organizzazione di business networking e scambio referenze a livello mondiale.

Giovedì 4 ottobre 2018 si è insediato il nuovo comitato del capitolo di Cremona, che vede ora alla guida in qualità di presidente il Dott. Alessandro Zagni, noto commercialista cittadino. “Ringrazio le imprese e gli studi professionali che hanno aderito a questa organizzazione. Sviluppare relazioni nel business non porta solamente ad aumentare il fatturato della propria attività, ma serve per sostenere la crescita dell’economia del territorio. Spero che sempre più aziende e liberi professionisti cremonesi vorranno venirci a conoscere e collaborare direttamente con noi, li invito quindi a contattarmi per partecipare alle nostre riunioni”, queste le sue prime dichiarazioni.

Amici Miei ha iniziato la sua attività nel dicembre del 2016. Si tratta di un gruppo affiatato e dinamico di professionisti e imprenditori, che si riunisce con cadenza settimanale ogni giovedì dalle 7:15 alle 9:00 al Golf Club Il Torrazzo di Cremona, e permette di scambiarsi opportunità di business con il metodo del marketing referenziale (passaparola strutturato). Nei primi 6 mesi del 2018 tale metodo ha generato per gli appartenenti al capitolo cremonese un fatturato di oltre 1 milione di euro, garantendo a tutti un personale giovamento.

Il capitolo Amici Miei è in costante sviluppo, allo stato attuale conta oltre 50 membri, ma vi è l’intenzione di coinvolgere nuove figure che operano nel tessuto imprenditoriale cremonese. Nel gruppo, oltre alle opportunità di business, si sviluppano anche relazioni importanti e durature che consentono a chi ne fa parte di crescere personalmente e professionalmente, grazie al consolidamento di sinergie e relazioni.

 

© Riproduzione riservata
Commenti