Commenta

Guasti agli impianti verso
Bs e verso Mi: venerdì da
incubo per i pendolari

Non c’è davvero pace per i pendolari cremonesi, che chiudono al peggio una settimana già di per sè impegnativa. Dopo un giovedì nero sia per la linea di Brescia sia per quella tra Mantova e Milano, la mattina di venerdì è iniziata con un guasto agli impianti di competenza Rfi che regolano la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Brescia e San Zeno Folzano, che hanno provocato ritardi fino a 30 minuti sui treni della mattina.

Non va certo meglio sulla Mantova-Cremona-Milano, dove a creare problemi è stato un guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni tra le stazioni di Lodi e Tavazzano. In questa situazione, il treno che sta subendo le conseguenze peggiori è il 2650, partito da Cremona intorno alle 7.31 e che è giunto a destinazione con oltre un’ora di ritardo. Problemi anche quello precedente, il 2648, arrivato a destinazione con 23 minuti di ritardo. Altri 10 minuti di ritardo sono previsti per il Mantova-Milano delle 8.50.

Anche il pomeriggio si apre con cattivi sengali: il treno di 14.19 in partenza da Mantova per Cremona (5188) non sarà effettuato, anche se Trenord non ha ancora comunicato le cause: chi deve tornare a Cremona dalla città virgiliana dovrà prendere il convoglio delle 16.14 (5190).

lb

© Riproduzione riservata
Commenti