Un commento

Cedimento dell'acquedotto
in via B. da Dovara: lunedì
8 ottobre le riparazioni

Foto Sessa

AGGIORNAMENTO – Al termine delle verifiche tecniche in via Buoso da Dovara, dove in mattinata si era creato uno sprofondamento del suolo, Padania Acque ha appurato che la causa è dovuta a infiltrazioni di acqua nel terreno in seguito all’intervento di riparazione di un tratto di rete dell’acquedotto, effettuato una settimana fa, all’altezza del civico 64. “Nella mattina – comunica l’azienda –  si è provveduto immediatamente a isolare la zona stradale interessata per procedere, nel pomeriggio, alle verifiche tecniche del caso. Gli addetti di Padania Acque hanno rilevato un cedimento di circa 70 cm sotto il modesto avvallamento del manto stradale. Per sicurezza, sono state effettuate prima l’ispezione con periscopio e poi la verifica diretta della rete fognaria al fine di scongiurare eventuali danni al collettore fognario. Lunedì 8 ottobre inizieranno gli interventi di riparazione e di nuova asfaltatura che si concluderanno entro qualche giorno.

Padania Acque, scusandosi per l’eventuale disagio, assicura che i lavori sono necessari per ripristinare il corretto funzionamento del servizio”.

La strada era sprofondata improvvisamente, probabilmente durante la notte: così venerdì mattina, 5 ottobre, in piazza IV Novembre, all’imboccatura di via Buoso da Dovara, è apparso un avvallamento di 4-5 centimetri, pericoloso sia per i ciclisti sia per le vetture. La zona è stata transennata dalla Polizia Locale, intervenuta sul posto insieme ai tecnici comunali e a quelli di Padania Acque. Sembra infatti che il problema riguardi delle infiltrazioni d’acqua, che avrebbero eroso la massicciata sottostante.

La causa dell’erosione è ancora al vaglio: “Stiamo facendo delle indagini e nel pomeriggio i nostri tecnici si caleranno per cinque metri sotto la strada, nella fognatura, per verificare che non si tratti di un guasto alla rete fognaria” spiega Alessandro Lanfranchi, amministratore delegato di Padania Acque. “In ogni caso la prima impressione è che non si tratti di quello, bensì di una serie di perdite dall’acquedotto, che abbiamo riparato nei giorni scorsi ma che potrebbero aver provocato l’erosione”. Se il caso fosse questo, i tecnici dovranno occuparsi anche di verificare la presenza di ulteriori perdite.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Una settimana fa nello stesso punto c’era un cantiere, per me sono le conseguenze di lavori fatti col c…