Un commento

Animali in città, secondo
Legambiente Cremona
virtuosa per servizi e regole

Con un giudizio soltanto sufficiente e 39 punti complessivi, Cremona risulta essere una delle città in cui le performance dell’amministrazione comunale in merito alle offerte di servizi nei confronti di chi possiede animali di affezione sono più elevate. Questo quanto emerge da Rapporto Animali in Città, l’indagine di Legambiente sui servizi e le attività dei Comuni capoluogo di provincia per la tutela e la gestione degli amici a quattro zampe. Cremona è quindi tra i comuni virtuosi, al terzo posto dopo Pieve Emanuele e Peschiera Borromeo, per la pluralità dei servizi offerti.

Eppure, la città del Torrazzo ottiene buoni risultati solo in due delle quattro macro aree su cui viene fatto lo studio. In particolare, ottimi risultano i risultati in merito alla performance Organizzazione/Servizi, ossia per quanto riguarda le strutture e servizi offerti ai cittadini. Bene anche la performance Quadro delle regole, rappresentata dai regolamenti comunali e dalle ordinanze sindacali che implementano e/o rafforzano la normativa vigente e/o articolano nuove e vecchie esigenze dei cittadini in ambito comunale.

Bocciato invece nella macro area risorse/risultati, ossia le risorse economiche impegnate e risultati rispetto ad alcuni degli aspetti con maggior ricaduta su cittadini e pubblica amministrazione. Insufficiente infine il voto sull’organizzazione ed efficacia delle attività di controllo.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Con un canile a 40 KM dalla città ci vuole un bel coraggio a dire che i servizi sono virtuosi…chi ha fatto l’indagine paperino?